Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Musica e ritorno al passato nella Fiera d’Ottobre numero 276: sarà la prima nel nuovo Polo fotogallery

Artigianato, agricoltura, agroalimentare, commercio e tempo libero sono i settori sui quali sarà incentrata la tradizionale manifestazione frentana che inizia mercoledì 10 e si protrae fino a domenica 14 ottobre

Mercoledì 10 ottobre si apriranno i cancelli della 276esima Fiera d’Ottobre. Sarà la prima edizione nei nuovi impianti fieristici in contrada Monte Arcano dove quest’oggi si è svolta la conferenza stampa di presentazione del programma di attività ed eventi tenuta dal Sindaco e tutta l’amministrazione comunale, con la partecipazione di una delegazione della Giunta regionale del Molise composta dal vice presidente e assessore delegato alle attività produttive, cultura e turismo, Vincenzo Cotugno, e l’assessore alle politiche agricole e sviluppo rurale, Nicola Cavaliere.

“Una fiera che vanta una lunga e prestigiosa storia e che quest’anno si presenta in un contenitore nuovo, i padiglioni realizzati dal Comune per i quali bisognerà lavorare e dialogare con la Regione affinché possano diventare luogo di riferimento regionale e per il Meridione nell’ambito delle manifestazioni fieristiche” ha affermato il primo cittadino Pino Puchetti in apertura, riscontrando la disponibilità dell’amministrazione Toma nelle parole dell’assessore Cavaliere “pronto ad impegnarsi per costruire in maniera sinergica ed in serenità un progetto per valorizzare la struttura con iniziative produttive”, avvalorata dal collega Cotugno mostratosi convinto che possa esserci “occasione per rilanciare l’economia dell’intera area attraverso un piano strategico per la creazione di un grande contenitore culturale di una storia millenaria che rappresenta la nostra regione”.

fiera-larino-137846

Nel corso della conferenza stampa sono stati illustrati i dettagli di “un programma ricco, finalizzato ad incrementare ed innovare il livello qualitativo della manifestazione, da sempre punto di incontro per imprese e stakeholders pubblici e privati”.

Artigianato, agricoltura, agroalimentare, commercio e tempo libero sono i settori sui quali sarà incentrata la tradizionale manifestazione frentana che si protrae fino a domenica 14 ottobre, con ingresso al costo di due euro a persona. Il Municipio si è occupato della gestione diretta degli spazi espositivi ed ha affidato la direzione degli allestimenti e dei servizi alla società Piesse Management per un importo di circa 40mila euro.

Con l’obiettivo di favorire la promozione del territorio, la nuova amministrazione comunale, in collaborazione con il Gal Innova Plus, ha voluto organizzare i Laboratori del gusto: speciali degustazioni guidate da esperti dell’Arsarp, da docenti dell’Istituto Tecnico Agrario e da imprenditori del settore agro-alimentare, che consentiranno ai partecipanti di scoprire e consumare in maniera consapevole i prodotti dell’enogastronomia locale di eccellenza come l’olio Evo, il miele ed il vino.

Gli esperti saranno affiancati dagli alunni dell’Istituto Tecnico Agrario “San Pardo” di Larino. Il percorso culminerà domenica con lo Show cooking, esibizione durante la quale lo chef molisano Antonio Terzano preparerà ed illustrerà dal vivo alcune ricette tradizionali del territorio, utilizzando prodotti locali agro-alimentari di qualità eccelsa.

Nell’ambito degli appuntamenti dimostrativi e di intrattenimento, il manifesto prevede eventi rievocativi della tradizione contadina, dalla “Rivisitazione della sgranatura meccanica del mais con macchine d’epoca”, a cura dell’Istituto Tecnico Agrario “San Pardo”, alla “Festa della Trebbiatura” organizzata dall’associazione “Amici della trebbiatura” e la Parrocchia San Pardo, con  l’esposizione di macchine agricole storiche, la trebbiatura con le stesse tipiche attrezzature ed uno stand gastronomico dove si potrà degustare il menù del trebbiatore.

Sono previsti anche spettacoli musicali come la rassegna bandistica della “Don Luigi Master Band” o “La romanza italiana”, concerto per quartetto d’archi, pianoforte con soprano e tenore, che eseguirà arie d’opera, sinfonie e romanza napoletana. Dal circuito di Molise Cinema Tour sarà, inoltre, possibile, seguire la proiezione del film “Bob and Marys. Criminali a domicilio” di Francesco Prisco con Rocco Papaleo e Laura Morante.

Per quanto riguarda i convegni sarà dato spazio agli studi sull’impatto degli animali selvatici sulle colture agricole e forestali, sulle attività antropiche e sulla salute zootecnica e umana, si discuterà di produttività e difesa fitosanitaria verso una olivicoltura molisana sostenibile, verrà promossa la filiera cerealicola del Molise come avanguardia nella prevenzione sanitaria, ma saranno anche ripercorse le orme di Francesco Jovine attraverso la proiezione del film documentario scritto e diretto da Ilaria Jovine, che interverrà per l’occasione.

All’interno del padiglione agroalimentare sarà anche attivo, per tutta la durata dell’evento fieristico, uno sportello di informazione e animazione, attivato dal Gal Innova Plus, relativo alle opportunità di sviluppo per il territorio promosse dal nuovo Piano di Sviluppo Locale “I Cammini del Molise Frentano” e da altri strumenti della programmazione regionale, nazionale ed europea.

La cerimonia di inaugurazione della rassegna fieristica è prevista mercoledì 10 ottobre alle ore 11.