Morte sospetta in casa di un amico: autopsia sul corpo di un 50enne

L'uomo aveva un passato da tossicodipendente e sarebbe andato a trovare un amico ai domiciliari per spaccio. Fra le ipotesi c'è l'overdose, ma servirà l'esame autoptico. Indagano i carabinieri

Un 50enne di Bojano è morto ieri sera 22 ottobre per un malore accusato mentre era a casa di un amico. Il fatto è avvenuto attorno alle 21 nell’abitazione di un 33enne a Baranello e i contorni della vicenda sono ancora poco chiari. Il giovane era agli arresti domiciliari per spaccio di droga, mentre la vittima aveva un passato da tossicodipendente.

Non sono state accertate al momento le cause della morte del 50enne A.R., ma una delle ipotesi è che possa essersi trattato di un’overdose di droga. L’ambulanza del 118 è stata chiamata dal titolare della casa ma quando sono arrivati sul luogo del fatto, i sanitari hanno solo potuto constatare che l’uomo era già morto. Tuttavia non sono stati trovati elementi che possano far immediatamente pensare che il 50enne avesse assunto della droga poco prima di morire.

La vittima faceva il barista a Bojano e in precedenza aveva avuto la medesima attività a Campobasso. Inoltre era stato titolare di un night a Campochiaro, un posto molto frequentato e finito sulle cronache locali perché incendiato nel 2015. Si sa inoltre che il 50enne aveva dei problemi di salute che potrebbero essere stati causa o concausa del malore. A Bojano era molto noto per via delle sue attività commerciali.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Bojano che hanno avviato le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Campobasso. Intanto è stata già disposta l’autopsia sul corpo del 50enne per avere più chiare le cause che hanno portato al decesso. La salma è per ora nelle stanze dell’obitorio del Cardarelli in attesa dell’esame autoptico.

I carabinieri stanno inoltre vagliando la posizione del 33enne M.C., innanzitutto per capire se abbia violato le disposizioni del giudice, visto che scontava una custodia cautelare e probabilmente non avrebbe potuto ricevere delle persone.