Molisane in crisi. Ad Agnone salta la prima panchina: via Mecomonaco, arriva l’ex rossoblù Foglia Manzillo

E’ già crisi per le formazioni molisane impegnate nel campionato di serie D. E salta pure la prima panchina: ad Agnone, che ha raccolto un solo punto fino ad ora, il club ha deciso di esonerare il tecnico Antonio Mecomonaco. Al suo posto guiderà la squadra l’ex allenatore del Campobasso Calcio, il campano Antonio Foglia Manzillo.

La società granata ha ufficializzato la notizia con una nota inviata nelle redazioni giornalistiche: “L’Olympia Agnonese interrompe il rapporto di collaborazione con i tecnici Antonio Mecomonaco e Gabriele Scandurra. Ad entrambi i ringraziamenti  per la professionalità e serietà dimostrata in questo avvio di stagione e l’augurio di ottenere i migliori successi lavorativi. Nel frattempo la dirigenza del presidente Marco Colaizzo ufficializza Antonio Foglia Manzillo”.

Il tecnico verrà presentato domani mattina (mercoledì 3 ottobre) alle ore 11,30 nella sede sociale di viale Castelnuovo (stadio Civitelle).

Nativo di Napoli, classe ’73, Foglia Manzillo, vanta un vasto curriculum sulle panchine di serie D. Infatti nelle ultime due stagioni ha guidato il Campobasso e prima ancora Nardò, Serpentara, Mugnano, Terracina, Juve Stabia (under 19). Domani mattina dirigerà il suo primo allenamento insieme al vice, Pasquale Visconti, avellinese, classe ’62 e una lunghissima carriera da portiere in C1 e C2.

Non solo ad Agnone. Tira una brutta aria pure a Campobasso e Isernia. Domenica a Selvapiana mister Mandragora è stato pesantemente contestato dai tifosi dopo la pesante sconfitta (0-3) rimediata dai rossoblù contro il Forlì. Nel capoluogo pentro invece lo staff dirigenziale ha già perso un pezzo: il ds Adelmo Berardo ha rassegnato le dimissioni.