Quantcast

Messa in sicurezza del viadotto Sente-Longo: il Governo stanzia 2 milioni

Ok ad un emendamento contenuto nel decreto Genova per avviare i lavori di messa in sicurezza dell'infrastruttura, fondamentale per i collegamenti tra l’Alto Molise e l’Alto Vastese

Due milioni di euro: è la cifra stanziata all’interno della ‘decreto Genova’ a favore del viadotto Stente-Longo, infrastruttura fondamentale per il collegamento dell’Alto Molise e dell’Abruzzo. Il ponte è stato chiuso per motivi di sicurezza poche settimane fa. Da quando è off-limits sono aumentati i disagi per gli automobilisti, gli studenti che frequentano le scuole ad Agnone e per gli utenti dell’ospedale Caracciolo.

Ai lavori penserà ora il Governo, come annunciano i parlamentari del Movimento 5 Stelle al termine della seduta notturna delle Commissioni VIII e IX riunite della Camera dei Deputati. “E’ stato approvato un emendamento riguardante l’autorizzazione per la riapertura del Viadotto Sente-Longo. All’interno del decreto, infatti, è prevista la spesa di 2 milioni di euro che permetterà di avviare i lavori di messa in sicurezza dell’infrastruttura, fondamentale per i collegamenti tra l’Alto Molise e l’Alto Vastese”, scrivono in una nota gli esponenti di M5S di Abruzzo e Molise.

È una risposta concreta ai disagi di migliaia di cittadini, un risultato importante frutto della stretta collaborazione tra i portavoce molisani e abruzzesi e di un rapporto diretto e costante con la struttura del Ministero dei Trasporti, con il ministro Danilo Toninelli e con il sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti Michele Dell’Orco”.

Tutti i dettagli saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in programma sabato 27 ottobre, alle ore 10:30, sul viadotto Sente alla presenza dei portavoce alla Camera dei Deputati Carmela Grippa e Antonio Federico e dei portavoce abruzzesi e molisani in Consiglio regionale Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, Andrea Greco e Valerio Fontana.