Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il cantiere ‘cancella’ il marciapiede, residenti protestano: “A rischio la sicurezza dei pedoni” foto

Un cantiere regolare che cancella un tratto di marciapiede in un punto delicato della viabilità termolese. Nel mirino delle polemiche dei residenti è finita l’opera di rifacimento e messa in sicurezza dei guard-rail sulla strada statale 483: gli operai stanno lavorando alla sostituzione delle vecchie barriere di protezione sul tratto di carreggiata del cavalcavia che sovrasta l’autostrada A14.

Fin qui nulla di strano, se non fosse che quello stesso cantiere ha eliminato uno dei due marciapiedi presenti in zona: da qualche settimana quel percorso che permette l’attraversamento sicuro dei pedoni che, dopo aver fatto la spesa nel vicino supermercato, si apprestano a far rientro nelle loro abitazioni, è sparito. Eliminato senza preavviso.

Ai due lati sono stati posizionati dei tramezzi in cemento armato che impediscono il passaggio pedonale. All’interno, proprio sul percorso destinato alle persone, sono presenti alcuni pezzi di ferro e materiale edile di vario genere, utilizzato dalla ditta competente per i lavori utili al posizionamento del nuovo guard-rail.

Nemmeno l’attraversamento verso il marciapiede opposto è sicuro a causa della vernice sbiadita delle strisce pedonali che le rende praticamente inesistenti. “Come al solito si pensa alle automobili e non ai pedoni”, commentano i residenti.

Resta da capire se quei grossi pezzi di cemento posti ai due angoli del percorso pedonale saranno eliminati una volta che i lavori termineranno, o se il marciapiede, così come lo si conosceva, sparirà del tutto creando numerosi disagi agli abitanti.