Hashish nascosta in auto, ritiro della patente e denuncia per un isernino. Controlli con i cani antidroga

Nel corso della notte scorsa i militari del Nor della Compagnia di Isernia hanno denunciato un ragazzo isernino che nascondeva nella sua auto una bustina con hashish. Il ragazzo, fermato anche grazie all’intervento del Nucleo Carabinieri Cinofili di Chieti, ha poi rifiutato di sottoporsi ai controlli clinici nell’ospedale di Isernia, motivo per cui gli è stata ritirata la patente e l’auto che stava guidando è stata consegnata al suo compagno di viaggio. 

I Carabinieri hanno lavorato sul territorio per il controllo alla vigilanza stradale, per la prevenzione di furti e per il contrasto allo spaccio e detenzione di sostante stupefacenti in collaborazione con i colleghi delle Stazioni di Rionero Sannitico e Macchiagodena in particolare nelle località di accesso al capoluogo dove tutte le autovetture in transito sono state fermate per la verifica di persone e auto. Anche grazie al gruppo cinofilo e soprattutto al cane antidroga Sissy sono riusciti ad individuare sotto al sedile dell’auto una bustina di plastica al cui interno era custodita la sostanza stupefacente.

Poco prima l’auto con a bordo due giovali isernini era stata fermata per accertamenti. All’interno dell’abitacolo i militari hanno percepito un intenso odore di fumo che derivava dal consumo di sostanze stupefacenti e hanno anche ritrovato sul tappetino tracce di tabacco. Il giovane è stato anche sottoposto ad una perquisizione personale, ma senza trovare nulla.

Il ragazzo verrà segnalato alla locale Prefettura per la detenzione della sostanza stupefacente per uso personale e denunciato in stato di libertà alla locale autorità giudiziaria per essersi rifiutato di sottoporsi all’accertamento per verificare il consumo.

Il servizio di controllo del territorio si è protratto sino alle prime ore del mattino per fornire ai cittadini la necessaria sicurezza delle loro abitazioni e del riposo degli abitanti. Ai controlli hanno partecipato 15 militari con 7 automezzi e sono state controllate 63 autovetture e 86 persone. Sono state fatte anche dieci contravvenzioni per il mancato rispetto del codice della strada.