Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Differenziata con microchip sui bidoni e un’App ci dirà che rifiuti gettare. “Chi sgarra deve pagare”

Presentato il nuovo servizio attivo dall'1 dicembre e affidato alla Rieco in collaborazione con Smaltimenti Sud. In arrivo nuovi mezzi, mastelli e cambio di calendario da gennaio: tutti i quartieri della città butteranno la stessa tipologia di rifiuto giorno per giorno

Dal primo dicembre prossimo la raccolta differenziata di Termoli cambia gestore e, si spera, cambierà anche marcia. Dopo dieci anni con la Teramo Ambiente, fra meno di quaranta giorni subentrerà la ditta pescarese Rieco, vincitrice del bando da 27 milioni di euro complessivi per sette anni in collaborazione con la Smaltimenti Sud, che ci metterà gli impianti. La raccolta e il trasporto invece saranno gestiti dalla Rieco, presentata oggi in conferenza stampa dall’Amministrazione Sbrocca.

Differenziata nel caos a Termoli

Dopo innumerevoli proroghe per un appalto che era scaduto già nel 2015, a fine 2018 si interromperà il rapporto fatto di tanti dolori e poche gioie con la Teramo Ambiente, la cui gestione ha portato la differenziazione del rifiuto a percentuali non accettabili: “Siamo oltre il 50 per cento” ha detto oggi il sindaco, ma risulta da dati Conai che nel 2016 si sia toccata la cifra del 38 per cento.

Conferenza differenziata

Ma quello è il presente e il passato. Il futuro prossimo è un cambio che si annuncia sostanziale. “L’obiettivo è rendere più pulita la città, andrà alzata l’asticella” ha commentato Angelo Sbrocca. “Ci saranno controlli per gli utenti e per la ditta. Non vogliamo sanzionare, ma chi sgarra dovrà essere sanzionato” ha aggiunto. Previste infatti dieci guardie ecologiche, oltre al Nucleo Ecologico della Polizia Municipale preposto ai controlli.

Ma quali saranno i maggiori cambiamenti? Innanzitutto verrà data un’ulteriore spinta alla campagna di comunicazione portata avanti da gennaio dalla Comma srl. “Lavoreremo nelle scuole con le Olimpiadi del riciclo assieme alla Ecocontrol e un concorso con il Liceo Artistico, partiremo con le affissioni di manifesti e pubblicità sui siti e una clip sulle tv locali” ha fatto sapere Chiara Valentini.

Dall’1 dicembre le variazioni. “Il cambio sarà graduale – ha affermato il direttore tecnico della Rieco, Angelo Di Campli – Fino a fine 2018 il calendario rimarrà identico a ora, poi dall’1 gennaio avremo il calendario unico. Ogni zona della città conferirà gli stessi rifiuti: ad esempio umido al lunedì, carta al martedì e via dicendo. Abbiamo già testato altrove questa soluzione e sta dando risultati”. Cambi graduali ma l’obiettivo è “portare velocemente a regime il servizio, entro i primi mesi del 2019 così da organizzare al meglio il periodo estivo. Gestiamo già città come Termoli, che hanno un picco di presenze in estate” ha sottolineato Di Campli.

L’azienda pescarese ha infatti appalti in molti Comuni dell’Abruzzo, delle Marche e del Lazio, ma i suoi dirigenti hanno una vasta esperienza sul campo maturata in Lombardia, alla Econord di Varese. “Nel Molise è la prima volta – le parole del presidente Alberto Berardocco (video) -, ci siamo serviti della competenza della Smaltimenti sud sul territorio”. “Loro sono bravissimi nella raccolta e nel trasporto, noi abbiamo gli impianti” ha precisato Maria Valerio della Smaltimenti sud. Secco residuo e umido organico verranno conferiti alla discarica di Vallone Cupo, a Guglionesi, mentre gli altri materiali andranno altrove, ma non è stato ancora chiarito dove.

Cambi graduali, si diceva, che vederanno da subito l’utilizzo di “mezzi nuovi, circa 38 0 39 camion di nuova generazione“. Identico sarà il personale, con 40 dipendenti confermati con i contratti in essere. Cambieranno invece i bidoncini, che avranno un microchip per “controllare in tempo reale il corretto conferimento”. Secondo il primo cittadino “il cittadino virtuoso potrà essere premiato con sconti sulla Tari“.

Conferenza differenziata

I condomini con più di 8 utenze avranno invece i bidoni condominiali con una chiave a disposizione di un referente. Resteranno attive le isole ecologiche esistenti e ne verranno installate altre cinque. Verrà aumentato lo spazzamento e sarà utilizzata una spazzatrice elettrica per il Borgo vecchio. “Deve crescere la consapevolezza dei cittadini e la comunicazione in questo è fondamentale” ha commentato l’assessora all’Ambiente Filomena Florio. Per il neo dirigente del settore, Livio Mandrile, “ci sarà un netto miglioramento del servizio”.

Fra le novità anche un’App che sarà possibile scaricare su smartphone e tablet, dove consultare il calendario del conferimento e dove chiedere in che mastello gettare qualsiasi tipo di rifiuto. Oltretutto l’App invierà delle notifiche la sera prima per ricordare quale mastello sistemare per la raccolta del mattino successivo. Una sorta di promemoria per non sbagliare. In attesa del centro di riuso in fase di costruzione, sul sito differenziatermoli.it sarà presente anche una sezione per la riuseria virtuale. Vale a dire che si potranno mettere on line mobili ed elettrodomestici o anche utensili che si intende gettare e che qualcuno potrà chiedere di avere e riutilizzare.