Quantcast

Diocesi, concluso con successo il corso di Economia Civile

Più informazioni su

Si è concluso con gli ultimi appuntamenti del fine settimana, venerdì 19 e sabato 20 ottobre, il primo corso di Economia Civile promosso dalla Diocesi di Termoli-Larino guidata dal Vescovo Gianfranco De Luca e coordinato dal Progetto Policoro con la Scuola Nazionale di Economia Civile – Polo ‘Lionello Bonfanti’ di Incisa e Figline Valdarno (Firenze) nella casa di Formazione diocesana ‘Giovanni XXIII’ di Larino.

L’attività formativa ha coinvolto imprenditori, operatori e studenti di varie realtà del territorio, non solo bassomolisano, grazie alla presenza di autorevoli relatori con l’obiettivo di condividere esperienze di studio e di vita. Per il finale sono intervenuti Alberto Frassinetti, consulente di organizzazione per istituti religiosi ed imprese e co-fondatore e consigliere delegato della SEC- Scuola di economia civile, Eva Gullo, consulente dinamiche relazionali ed imprenditrice azienda EDC, Ornella Seca, agente di assicurazione, imprenditrice azienda EDC, Vicepresidente Aipec e Mirella Sansiviero presidente Formamentis e responsabile progetto Sycamore.

“L’obiettivo di questo percorso formativo – ha spiegato Fabio Cordella della pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Termoli e Larino – È stato quello di guardare l’economia sotto un altro punto di vista, contrapposto a quello odierno del Noma (non-overlapping magistera). Quindi  l’economia deve essere a stretto contatto con l’etica e la politica avendo come unico fine il bene comune, che non è la somma del benessere dei singoli ma ne è il prodotto. Secondo questo principio nessuno può essere lasciato indietro, basterebbe un unico individuo ad avere un benessere personale basso per abbassare drasticamente ed in alcuni casi annullare il valore del ‘Bene Comune’”.

Più informazioni su