Condannato per maltrattamenti in famiglia, vìola l’affidamento ai servizi sociali: arrestato

L'uomo, un pregiudicato albanese che vive in Alto Molise, non aveva rispettato le prescrizioni. E così dopo l'ennesimo episodio, è tornato in carcere

Invece di scontare la pena in carcere, aveva ricevuto una misura alternativa: l’affidamento in prova ai servizi sociali. Lui era stato condannato per maltrattamenti in famiglia e lesione personale aggravata. Ma più volte l’uomo, un pregiudicato albanese che vive in Alto Molise, non aveva rispettato le prescrizioni. E così dopo l’ennesimo episodio, è tornato in carcere.

Ieri sera, 22 ottobre, i Carabinieri della Stazione di Capracotta lo hanno arrestato eseguendo un provvedimento emesso dal Magistrato di Sorveglianza del Tribunale di Campobasso.

L’uomo, infatti, durante l’esecuzione della misura alternativa alla detenzione, si è reso responsabile di reiterate violazioni e, per tale motivo, è stato denunciato dai Carabinieri con conseguente richiesta, alla magistratura competente, dell’emissione di un provvedimento di sospensione del beneficio concesso. Il pregiudicato è stato quindi accompagnato presso la casa circondariale di Isernia.