Caporalato, titolare di azienda agricola denunciato e multato di 8mila euro

Nella sua azienda agricola impiegava operai non idonei alle mansioni che lui aveva assegnato loro. Per questo un allevatore è finito nei guai durante i controlli dei Carabinieri del Comando provinciale di Isernia impegnati nell’azione di contrasto del caporalato.

In particolare, i militari di Agnone, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Isernia e del Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità di Campobasso, hanno eseguito controlli presso attività di allevamento di animali nelle zone dell’alto Molise.

Durante le verifiche, un titolare di una azienda agricola, proprietario di pecore e capre, è stato denunciato all’autorità giudiziaria competente perchè, come accertato dai Carabinieri, impiegava operai sprovvisti dell’idoneità alla mansioni preposte, per la omessa formazione dei lavoratori in materia di sicurezza e per la mancanza del documento per la valutazione dei rischi.

All’uomo è stata elevata anche una multa di 8mila euro.