Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Alla scoperta dei serpenti: successo per il corso formativo organizzato da Anpana e Wild World

Un detto popolare cita ‘Parenti serpenti’ per indicare l’astio che intercorre tra gli affini più stretti. E pensare che, invece, la natura dei rettili è tutt’altro che violenta.

A smontare questi antichi tabù e le leggende metropolitane con protagonisti i serpenti, sono stati gli specialisti di Anpana, l’associazione nazionale protezione animali natura ambiente che, durante la seconda edizione della giornata formativa hanno fatto luce sulle caratteristiche dei rettili.

L’incontro, organizzato mercoledì 3 ottobre nei locali della Chiesa Santa Maria degli Angeli a Difesa Grande ha avuto come slogan ‘I serpenti come amici e non come nemici’. L’obiettivo, hanno spiegato l’erpetologo Nazzareno Polini e l’erpetofilo Simone Imbastoni dell’associazione ‘Wild World’, “è servito a far comprendere il misterioso mondo dei serpenti dove la maggior parte di questi esemplari sono utili e non pericolosi”.

Al numeroso pubblico presente, composto non solo da adulti ma anche da bambini, è stata chiarita la differenza tra i vari serpenti, cercando di fornire informazioni utili al loro riconoscimento. Sul tavolo del confronto è finita la vipera, l’unica specie velenosa presente nel territorio molisano. Gli esperti hanno mostrato le caratteristiche di questo rettile ed hanno fornito delucidazioni per riuscire a distinguerla dalle specie del biacco, del cervone, del saettone, della natrice ed altri con cui spesso si fa confusione.

Sono state fornite anche preziose indicazioni in caso di morso di vipera, in particolare come riconoscerlo e come comportarsi correttamente per evitare pericoli e danni permanenti. Ottimo il riscontro del pubblico su questi argomenti. L’evento ha raggiunto il suo clou con l’incontro ravvicinato tra le persone ed i serpenti: è stato mostrato come maneggiarli con cura e come intervenire in caso di segnalazione di animali presso le abitazioni, caso sempre meno raro visto il traffico di serpenti degli ultimi anni.

Il pubblico ha potuto familiarizzare con i rettili, accarezzandoli e scoprendo i segreti celati di questo affascinante e meraviglioso mondo. Soddisfatta anche l’associazione che continuerà ad essere attiva nella promozione di nuove attività volte alla conoscenza ed al rispetto di quel fantastico mondo della natura.