Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Al villaggio della Coldiretti la campana di Agnone risuona tra le mani di Mariagrazia Cucinotta

Moltissimi i visitatori che da ogni parte del Molise si sono ritrovai a Roma, durante tutto il fine settimana, per visitare il Villaggio della Coldiretti. Allestito all’interno della grandissima area del Circo Massimo, nel cuore della capitale, il Villaggio chiuderà i battenti domenica 7 ottobre. Sfidando il tempo non troppo clemente, i molisani sono giunti nella capitale con vari pullman, provenienti da numerosi centri del Basso Molise come dal Molise Centrale e dalle zone montane.

A dare simbolicamente l’avvio alla manifestazione il suono acuto e squillante della campana proveniente proprio dal Molise, nello specifico la Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone, suonata per l’occasione dall’attrice Maria Grazia Cucinotta. Un momento, questo, che ha inorgoglito tutti i molisani e quanti, residenti nella capitale possono vantare origini nella piccola regione appenninica.

All’attrice siciliana neo cinquantenne il compito di aprire la manifestazione nazionale in una maniera diversa dal solito taglio del nastro, ha infatti risuonato la campana della fonderia di Agnone famosa in tutto il mondo per la produzione degli oggetti in bronzo. 

Fra le oltre 300 aziende presenti al villaggio anche varie di prodotti molisani che spaziano dagli ottimi salumi e formaggi, passando per le marmellate, le conserve, i sottolio ma anche pane, pasta e olio alla canapa, prodotti da forno e tanto altro ancora di quello che il meglio del Made in Molise offre.