A 21 anni insegna ai detenuti l’arte della pizza: “Grande opportunità” foto

Un mese intenso, dedicato all’arte bianca e in particolare alla pizza. Il ciclo di lezioni e di esercitazioni laboratoriali ha avuto come interlocutori 25 studenti detenuti della sede carceraria dell’IPSEOA “Federico di Svevia” all’interno del penitenziario frentano.

Il corso, frutto di un progetto Pon Fse, si è concluso la scorsa settimana con un bilancio più che positivo. Gli allievi sono stati guidati dall’esperto Armando Scalella, 21 anni, giovane termolese: “E’ stata una bella esperienza, ho avuto l’opportunità di insegnare in modo professionale a persone adulte, con un’età superiore alla mia, un mestiere che ha catturato il loro interesse – commenta Armando, ex alunno dell’Istituto Alberghiero di Termoli – Una chance molto importante per me e per il mio futuro lavorativo. E’ stato stimolante interagire con il gruppo e averlo reso partecipe di tutto”.

Dagli ingredienti per l’impasto alle tecniche di preparazione della pizza, dalla panificazione alla pasticceria, tanti i temi affrontati per una formazione completa che un domani può aprire prospettive lavorative per gli allievi, anche loro entusiasti dell’iniziativa.