Spaccio di droga, slitta all’11 febbraio udienza preliminare per 41 indagati

Niente udienza preliminare stamattina 24 settembre al Tribunale di Larino per i 41 indagati di un’inchiesta recentemente portata a termine dal procuratore capo della Procura frentana, Antonio La Rana. Un difetto di notifica a uno dei 41 coinvolti in una vicenda del 2013 che li vede accusati spaccio di sostanze stupefacenti ha portato al rinvio dell’udienza preliminare.

Stamane sono comparsi davanti al Gup i legali degli indagati e due di loro, entrambi attualmente rinchiusi in carcere, uno a Larino e l’altro a Campobasso. Il giudice Federico Scioli, recentemente arrivato alla Procura di Larino, ha acquisito gli atti e deciso per il rinvio.

Le parti si rivedranno l’11 febbraio prossimo alle 9,30 in Tribunale per stabilire se ci sarà un processo e per quali degli indagati coinvolti. Secondo la Procura, che ha messo insieme varie informazioni reperite soprattutto tramite intercettazioni telefoniche, i 41 indagati controllavano all’epoca dei fatti buona parte del mercato della droga di Termoli e dintorni.