Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Serie D, si fa sul serio. Campobasso contro la Sangiustese per azzerare la penalizzazione

Debutto nelle Marche per i rossoblù di mister Mandragora. Anche l'Isernia inizia il campionato in trasferta a Forlì. L'Agnone ospita il Giulianova al Civitelle

Finalmente. Dopo quattro mesi di domeniche ‘senza pallone’, si torna in campo: domani – 16 settembre – il fischio di inizio del campionato di serie D, forse mai così in ritardo rispetto a quest’anno.

Debutto di fuoco per Campobasso e Isernia: entrambe giocheranno in trasferta contro due temibili avversarie, la Sangiustese (che dopo qualche anno in Lega pro, è fallita ed è ripartita dal campionato di Eccellenza) e il Forlì, un osso duro per una matricola come la formazione pentra.

I rossoblù di mister Bruno Mandragora scenderanno in campo per cercare di azzerare subito i due punti di penalizzazione inflitti dai giudice sportivo per una serie di vertenze e questioni societarie irrisolte. Tutti arruolabili per il tecnico ex Turris e Puteolana che potrà scegliere il migliore undici da mandare in campo. Conquistare il bottino pieno sarebbe un ottimo biglietto da visita in vista del debutto casalingo contro il Francavilla, avversaria dei Lupi domenica 23 settembre, e darebbe uno slancio in più agli abbonamenti: attualmente 600 tifosi hanno sottoscritto le tessere.

Domani sarà possibile seguire il match anche sulla pagina Facebook della società dove ci saranno aggiornamenti in diretta.

Il Giulianova invece sarà il primo avversario per l’Olympia Agnonese, intenzionata a cominciare con il piede giusto il cammino in serie D. Fischio d’inizio alle ore 15.