Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Schianto in moto sulla superstrada, perde la vita un centauro di 46 anni foto

L'uomo originario di Napoli ma residente a Cantalupo stava viaggiando verso Isernia, dove lavorava, quando ha perso il controllo della moto. Tra quindici giorni avrebbe compiuto 46 anni. Stimato e molto conosciuto nel capoluogo pentro e a Cantalupo, lascia la moglie e tre figli.

Lo schianto contro il guard-rail è stato violentissimo. Mario Iannitelli è morto a 46 anni dopo essere uscito fuori strada con la sua moto Ducati mentre percorreva la Statale 17, tra Campobasso e Isernia. All’altezza di Castelpetroso, vicino al bivio per Pettoranello, il tragico incidente.

Il centauro ha battuto violentemente la testa e a nulla è servito il casco che indossava, rimasto sulla carreggiata come un drammatico cimelio dello schianto.

Moto incidente castelpetroso

Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 oltre agli agenti della Polizia Stradale di Isernia e al distaccamento di Agnone. Il personale medico ha potuto constatare solo il decesso dell’uomo, mentre i poliziotti hanno effettuato i rilievi e avviato le indagini per capire le cause dello schianto. L’incidente ha causato rallentamenti sulla statale 17, particolarmente trafficata con auto e camion a quell’ora del mattino. La circolazione sull’arteria è stata bloccata per un’ora, poi pian piano è stata aperta almeno una corsia ed è stato possibile procedere a senso alternato.

Mario Iannitelli, originario di Napoli e residente a Cantalupo, viaggiava verso Isernia, dove lavorava, a bordo di una moto intestata alla moglie. Quella Ducato rosso fiammante era la sua passione e lui aveva approfittato della bella giornata per salire sul mezzo e recarsi sul posto di lavoro, un mobilificio. Durante il tragitto  l’incidente: il centauro avrebbe perso il controllo della moto. Non si esclude che abbia avuto un malore. Gli investigatori stanno completando le indagini per ricostruire l’intera dinamica.

La notizia ha destato sconcerto e sgomento a Cantalupo e Isernia dove Iannitelli era molto conosciuto. Nel piccolo centro, in particolare, l’uomo – che avrebbe compiuto 46 anni fra quindici giorni – viveva con la moglie e i tre figli. La comunità si è stretta attorno alla famiglia sotto shock dopo il drammatico incidente.