Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Aggredito per il Rolex, incastrati i due giovani rapinatori: uno è il writer Pensa

La Polizia ha chiuso il cerchio sui due sospettati: si tratta di due ventenni. Lo scorso 28 agosto rapinarono due giovani in piazza Cesare Battisti. Uno è il ventenne imbrattatore seriale che ha sporcato tutta la città con i suoi 'scarabocchi', oltre ad essere stato arrestato lo scorso marzo per una rapina in Romania. L'altro è un 25enne.

Hanno un nome e un cognome i responsabili della rapina avvenuta lo scorso 28 agosto in piazza Cesare Battisti a Campobasso, vicino alla zona dei pub. Qui vennero aggrediti e derubati di un rolex due ragazzi. E sono giovani anche i due rapinatori: M.M. ha soli 25 anni, l’altro è il famoso writer noto come ‘Pensa’.  

La Polizia è risalita ai due giovani dopo le indagini della Squadra Mobile e le perquisizioni effettuate quattro giorni fa su ordine della Procura di Campobasso, durante le quali sono emersi elementi importanti per incastrare i due malviventi.

Sono state passate al setaccio tre abitazioni di proprietà dei due sospettati: due di queste si trovano a Campobasso, una a San Giovanni dei Gelsi e l’altra a San Giovanni in Golfo, nei pressi dei centri commerciali.

polizia

La svolta alle indagini è arrivata proprio durante la perquisizione nell’appartamento che si trova nelle vicinanze del ‘Centro del Molise’ in contrada Colle delle Api: qui sono emersi elementi apprezzabili e validi per l’attività investigativa.

La terza abitazione perquisita è a Roma, in zona Fidene, dove si trova attualmente uno dei due ragazzi accusati di essere autori della rapina.

Infatti, nel corso delle perquisizioni sono stati trovati ulteriori elementi utili al prosieguo delle indagini, oltre ad una pistola con proiettile solitamente utilizzata dalle forze di Polizia, un tirapugni e tracce di sostanze stupefacenti. E qui la Squadra Mobile, dopo aver ricevuto conferme sui sospettati,  ha chiuso il cerchio, mettendo tutti i tasselli del puzzle al loro posto.

Deve rispondere di rapina ‘Pensa’, il writer o meglio colui che ha sporcato tutta la città capoluogo con i suoi scarabocchi e spesso finito sulle pagine delle cronache locali, già denunciato in passato per danneggiamento e arrestato lo scorso marzo dopo aver messo a segno una rapina in una gioielleria in Romania. Mentre il suo complice, M. M., è stato denunciato ed è accusato di detenzione abusiva di armi nonché per resistenza a pubblico ufficiale: una volta ‘beccato’, il 25enne si è scagliato contro i poliziotti per opporsi al sequestro della droga.