Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Poesia, lingue e bellezza: successo per l’evento ‘Termoli… il Porto dei Poeti’ foto

‘Termoli…il Porto dei Poeti’, un evento culturale – giunto alla XII edizione – che ha portato la poesia nella cittadina adriatica. Fautori della manifestazione, tenutasi domenica 9 settembre all’Hotel Meridiano, il professor Antonio Mucciaccio e il presidente dell’Archeoclub di Termoli Oscar De Lena.

“La manifestazione per 10 anni si era svolta sempre alle Isole Tremiti con il nome di ‘La Nave dei Poeti…sulle onde di Diomede’. Dallo scorso anno si è pensato di continuare tale evento a Termoli e non più alle Isole Diomedee a causa dell’ascensore  fuori servizio che non permetteva di raggiungere ai poeti più anziani il chiostro della Chiesa di Santa Maria a Mare dove si svolgeva l’esibizione”, spiegano gli organizzatori.

Nella sala convegno dell’Hotel sono stati oltre 25 i poeti, provenienti da diverse regioni italiane, che si sono esibiti leggendo poesie da loro composte o dei loro autori preferiti, accolti da scroscianti applausi da parte del numeroso pubblico presente. La novità di quest’anno è stata la recitazione di poesie in italiano, arabo, spagnolo e albanese.

Termoli...il porto dei poeti  2018

Ospite d’onore della giornata è stato l’attore termolese Massimo Ferroni D’Andrea, arrivato a Termoli per trascorrere qualche giorno di ferie da Madrid dove ormai vive da 12 anni e dove ha appena finito di girare una serie di puntate della soap opera ‘Una Vita’, unico attore italiano in un cast composto da solo attori spagnoli. È stato inoltre protagonista di film quali ‘To Rome with love’ e ‘Bye bye Berlusconi’. L’ospite ha recitato alcune delle più famose poesie di Garcia Lorca come ‘A las cinco de la tarde’ e ‘La cogida y la muerte’.

Dopo il pranzo, l’evento è proseguito con la presentazione del libro ‘Farmaco d’Amore’, pubblicato dalla Volturnia Edizioni  e curato dai due poeti – presenti alla manifestazione – Giuseppe Napolitano e Ida Di Ianni.

A tutti gli intervenuti il presidente dell’Archeoclub Oscar De Lena ho donato un piccolo gadget contenente delle bellissime conchiglie di San Rocco raccolte lungo la battigia del nostro mare.

A chiusura della giornata non poteva mancare una visita al Borgo Vecchio per far ammirare ai numerosi poeti e ai loro familiari la bellezza di vicoli, piazzette, Cattedrale, “rejiecelle” e Castello Svevo dove hanno potuto ammirare una mostra di quadri di alcuni pittori termolesi tra i quali quelli di Antonietta Aida Caruso, anche lei presente alla manifestazione dove si era esibita accompagnando una sua poesia con la chitarra.

Gli organizzatori, con questo video, ringraziano gli intervenuti e danno appuntamento al prossimo anno.