Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Laboratori e tirocini nelle strutture sanitarie. All’Alfano un nuovo percorso di Biologia per diventare medici foto

Gli studenti del Liceo Scientifico Alfano e del Classico Perrotta potranno scegliere dal terzo anno di approfondire le materie scientifiche nel nuovo percorso di studi in "Biologia a curvatura biomedica" assegnato all'istituto scolastico termolese, l'unico in regione. Saranno attivati laboratori, tirocini nelle strutture sanitarie anche grazie all'Ordine dei Medici provinciale

L’istituto Alfano di Termoli sarà il primo in città e anche nella regione a proporre il nuovo percorso di studi in “Biologia con curvatura medica”, ovvero un approfondimento facoltativo delle materie scientifiche per chi vorrà proseguire gli studi in materie sanitarie. L’Alfano, che comprende il Liceo Scientifico di viale Trieste e il Classico Perrotta di via Asia, è uno dei 27 licei nazionali ad aver ricevuto l’approvazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per accogliere e offrire agli studenti il nuovo progetto scolastico.

“Siamo orgogliosi – ha affermato la preside Concetta Rita Niro – perchè questa nuova progettazione rappresenta una nuova opportunità per i ragazzi e ci permette di dare agli studenti la giusta direzione verso studi più approfonditi per chi sceglie di proseguire il percorso di vita con facoltà sanitarie. Devo ringraziare anche il Collegio dei docenti che ha accettato la proposta e il Consiglio d’Istituto che ha approvato e ha scelto di scommettere su questo nuovo ed interrante tassello per la preparazione dei ragazzi”, conclude la dirigente scolastica. Le direttive precise arriveranno il prossimo 19 settembre quando nella Sala della Comunicazione del Miur, in viale Trastevere nella Capitale, la preside parteciperà insieme alla referente del progetto, la professoressa Vaudo, all’incontro organizzato per avviare le attività tra le scuole e l’Ordine dei Medici utile a comprendere come organizzare la didattica.

scientifico alfano

Intanto le prime indicazioni ministeriali permettono di capire come sarà organizzato il nuovo corso, che non sarà un indirizzo nuovo dell’istituto, ma sarà realizzato attraverso ore aggiuntive di lezione, laboratori e tirocini e visite all’interno delle strutture sanitarie della zona e dell’intero territorio grazie al lavoro in sinergia che sarà effettuato tra i docenti delle materie scientifiche, ai quali toccheranno delle ore in più in cui approfondire le materie come chimica, scienze e biologia, e i medici dell’Ordine provinciale. “Il nuovo corso sarà a scelta per chi vorrà – ha aggiunto ancora la dirigente scolastica Niro – a partire dal triennio, mentre il biennio resta invariato. Inoltre rappresenta anche una buona opportunità per i ragazzi perchè potranno svolgere con queste attività l’alternanza scuola-lavoro per 50 ore all’anno“.

Oltre al liceo classico, al liceo scientifico e ai corsi di scienze applicate e liceo sportivo, l’Alfano si arricchisce rispondendo anche alle richieste degli studenti sempre più orientati verso Facoltà Sanitarie, come testimoniano anche i numeri dell’ultimo test di ingresso a Medicina che si è svolto martedì 4 settembre: 67 mila iscritti in tutta Italia, per meno di diecimila posti, 9779 per l’esattezza quelli disponibili per indossare il camice bianco.