Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Istituto Professionale, il Presidente Battista blocca il trasferimento: “Trovare soluzioni alternative”

Gli studenti del professionale di Campomarino non saranno trasferiti a Larino. La decisione è stata presa in mattinata nelle sede della Provincia di Campobasso. "Abbiamo deciso che si devono trovare soluzioni alternative", dichiara il Presidente Antonio Battista. Nei prossimi giorni saranno effettuati dei sopralluoghi negli edifici scolastici per individuare la miglior soluzione.

Il trasferimento dei 35 studenti, dell’intero corpo docenti e dei collaboratori scolastici dell’istituto Professionale di Campomarino nell’edificio della scuola media “Magliano” di Larino è stato bloccato, scongiurato. Questo è quanto emerso dalla riunione tenutasi questa mattina nella sede della Provincia di Campobasso tra il sindaco del paese rivierasco, Gianfranco Cammilleri, il dirigente scolastico, Angela Tosto, i rappresentanti dell’Ufficio scolastico provinciale e il Presidente della Provincia Antonio Battista. “Il trasferimento di una scuola, e di una scolaresca va decisa dall’organo competente, cioè la Provincia – dichiara Battista-. A Campomarino si dovranno trovare soluzioni alternative in questi giorni”.

Dall’ufficio della presidenza della provincia di via Roma a Campobasso, arrivano buone notizie per i 35 stendenti, e le rispettive famiglie, dell’Istituto professionale di via Cuoco a Campomarino: il loro trasferimento a Larino è stato bloccato. Nell’incontro tenutosi questa mattina, giovedì 20 settembre, il paventato spostamento degli alunni del Professionale nella città frentana, per fare spazio ai bimbi delle scuole elementari, è stato bloccato. “È stato un incontro molto fruttuoso – afferma Antonio Battista – dove è stato deciso di trovare soluzioni alternative”. Una di queste potrebbe essere: “la convivenza tra gli alunni delle elementari e quelli del professionale”. Ma al netto delle varie ipotesi resta che:” le istituzioni devono continuare a dialogare tra di loro – spiega il Presidente  – e nei prossimi giorni saremo a Campomarino per fare dei sopralluoghi negli edifici scolastici”. Il tutto precisando che “a trasferire una scuola, e la scolaresca, sono gli organi competenti quindi la Provincia: prima di tutto viene la scuola, poi tutto il resto”.

sciopero professionale campomarino

Una decisione, questa, che permetterà agli alunni del Professionale di continuare le lezioni a Campomarino dove proprio ieri, mercoledì 19 settembre, hanno manifestato la loro contrarietà al trasferimento: striscioni e slogan si sono srotolati e intonati nel piazzale antistante la sede comunale. Un No forte a un provvedimento, preso a seguito della dichiarazione di inagibilità della sede comunale a seguito delle scosse sismiche del 14 e 16 agosto scorso, che gli aveva colti di sorpresa tanto da farli scendere in piazza.

Nell’ordinanza di sgombero della municipio, firmata dal sindaco Cammilleri, era previsto il trasferimento degli uffici comunali nella sede della scuola elementare di via Favorita e quest’ultimi nella sede scolastica di via Cuoco. Edifici entrambi di proprietà comunale. Un doppio spostamento che, nel disegno del primo cittadino, prevedeva anche un terzo: quello dei ragazzi del Professionale a Larino che ora, appunto, è stato bloccato.