Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Giovani pattinatori crescono: riprendono le attività nella palestra Sturzo

Il Centro Sportivo Pattinaggio riparte da 100: è il numero di tesserati che la società di Campobasso ha raggiunto al termine della passata stagione sportiva.

Per il settimo anno consecutivo di attività, il team di Antonina Tapounova ha ripreso a lavorare con rinnovate ambizioni. Sono circa cinquanta i bambini, di età compresa tra i 5 ed i 14 anni, che hanno ricominciato ad affollare la palestra “Sturzo” con indosso pattini, caschi e protezioni per imparare a praticare uno sport molto divertente e non solo. I benefici del pattinaggio a rotelle sono molteplici ed iniziano calzando i pattini; si stimolano e sviluppano l’equilibrio, la coordinazione dei movimenti e l’elasticità  delle principali articolazioni degli arti superiori, inferiori e della colonna vertebrale, a qualunque livello questo sport venga praticato.

Il team campobassano ha centrato in pieno il suo obiettivo: quello di riuscire a rilanciare il movimento rotellistico in regione, seguendo la politica dei piccoli passi, facendo appassionare un numero sempre crescente di bambini e ragazzi.

E l’impegno costante ha portato i suoi frutti. Nella passata stagione la società molisana, essendo l’unica ASD in regione ad essere affiliata alla Federazione Italiana Sport Rotellistici, è stata annessa all’Abruzzo per la disputa delle gare: i pattinatori campobassani hanno partecipato ai campionati regionali prima indoor ad Avezzano (AQ), poi su pista a Martinsicuro (TE) ed infine su strada a Montesilvano (PE), ottenendo risultati molto soddisfacenti in particolare con i giovanissimi e gli esordienti che sono le categorie degli atleti più piccoli d’età il che fa guardare con fiducia in prospettiva.

Intanto, lo scorso fine settimana si è concluso a Pescara il corso di formazione per tecnici organizzato dal Comitato abruzzese della FISR (Federazione Italiana Sport Rotellistici) a cui hanno partecipato cinque rappresentanti della società campobassana, tre istruttrici e due atlete senior, che al termine del corso, durato quattro mesi, hanno ottenuto un attestato che permetterà loro di partecipare ad ulteriori corsi per avanzare di livello nell’ambito delle qualifiche tecniche federali.