Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Giandomenico e Gisela, dal Molise all’Argentina per una tournée di teatro sperimentale

Dopo la prima al Loto di Ferrazzano, Gisela Fantacuzzi e Giandomenico Sale volano a Buenos Aires per portare in scena "Todo lo que se extiende en el aire”, un’opera sperimentale alla quale hanno lavorato per mesi

Più informazioni su

Lui è Giandomenico Sale, attore e regista molisano. Lei Gisela Fantacuzzi, italo argentina, coreografa e attrice, in procinto di trasferirsi definitivamente nella nostra regione, dove già lavora da tempo. Per entrambi sta per iniziare una eccezionale avventura artistica: dal 26 ottobre a fine novembre saranno in Argentina, per una tournée finanziata dal Ministero delle attività culturali di Buenos Aires.

Giandomenico e Gisela

Porteranno in scena “Todo lo que se extiende en el aire”, un’opera sperimentale alla quale hanno lavorato per mesi, la cui prima è in programma domenica 30 settembre alle 18 al Teatro del Loto di Ferrazzano, che malgrado la crisi fortissima del settore e del teatro resiste alla grande offrendo al Molise – e non solo – una validissima opportunità di arricchimento culturale.

Subito dopo per questi due artisti 37enni comincerà un viaggio carico di incognite e aspettative. In una terra ora problematica dal punto di vista economico e sociale, che sta sperimentando un momento difficilissimo, Giandomenico Sale e Gisela Fantacuzzi portano una rappresentazione che unisce diversi linguaggi artistici e gravita attorno al filo rosso della ricerca.

Da una idea di Gisela, “Todo lo que se extiende en el aire” unisce danza, parole – scritte da loro seguendo lo studio di Marcel Proust – e video, e si muove nella ricerca di linguaggi e sensazioni che arrivano dall’esterno e segnano sia fisicamente che spiritualmente l’essere umano.

Con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, saranno – oltre che nella capitale argentina – a San Miguel de Tucuman, Cordoba, Rosario e La Plata. Tra una tappa e l’altra della tournée terranno laboratori di teatro per gli addetti ai lavori. “Una grande occasione – raccontano in questa video intervista – per condividere emozioni, esperienze e ricerca con gli artisti argentini”.

Più informazioni su