Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Capracotta si candida ad ospitare i ritiri delle squadre professionistiche: c’è il bando per lo stadio

Ora è ufficiale: è stato pubblicato il bando di gara per la messa in sicurezza e il recupero del campo sportivo di Capracotta, intitolato lo scorso agosto a Erasmo Iacovone, il celebre calciatore scomparso prematuramente 40 anni fa. Parte così ufficialmente l’iter per la sistemazione dell’impianto sportivo che potrà diventare meta dei ritiri estivi delle squadre di calcio anche dei campionati professionistici, uno degli obiettivi dell’amministrazione.

“In questo modo – spiega il sindaco Candido Paglione – colmeremo un gap infrastrutturale che ha condizionato negativamente l’offerta turistica della nostra località negli ultimi anni.

L’altitudine del nostro paese, unita alla capacità recettiva degli hotel presenti a Capracotta, sono gli ingredienti giusti da mettere sul piatto per cogliere questo ambizioso obiettivo”.

La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata per il prossimo 17 ottobre.

“Avevamo detto – prosegue il primo cittadino – di voler realizzare il nuovo campo di calcio per riaprire anche questa “partita” per Capracotta e ci stiamo riuscendo. Infatti, grazie ad un bando regionale al quale abbiamo partecipato, anche con un cofinanziamento comunale importante, siamo riusciti a classificarci al secondo posto nella graduatoria provinciale dei progetti ammessi a finanziamento. L’importo dell’intero finanziamento è di 415 mila euro”.

Dunque, sottolinea soddisfatto Paglione, “si tratta di uno degli impegni chiaramente scritti nel programma della nostra amministrazione, che viene subito onorato”.