Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Al Liceo di Guglionesi la Giornata Europea delle Lingue, tradizione consolidata

Più informazioni su

Anche quest’anno e come ormai consuetudine, il liceo di Guglionesi ha festeggiato in data odierna,  26 settembre 2018, La Giornata Europea delle Lingue, ricorrenza celebrata in tutti i paesi dell’Unione per la prima volta nel 2001 a conclusione dell’Anno Europeo delle Lingue indetto dal Consiglio d’Europa.

Da allora e senza soluzione di continuità, ricorre in detta giornata tale anniversario.

Scopo della ricorrenza è incoraggiare l’apprendimento delle lingue in tutto il vecchio continente e sottolinearne l’importanza nella società odierna che chiede ai nostri giovani competenze e skills sempre più elevate, anche a livello linguistico.

Altro obiettivo è la necessità di sensibilizzare i 500 milioni di cittadini europei all’importanza dell’apprendimento delle lingue per migliorare la comprensione interculturale e la conoscenza reciproca con l’obiettivo di ridurre l’intolleranza, la xenofobia e il razzismo che nella nuova società globalizzata sembrano riacutizzarsi e conoscere una nuova diffusione. I ragazzi, grandi e piccoli, hanno riflettuto su tali tematiche riconoscendo il potere del plurilinguismo come strumento di conoscenza di altre culture e come antidoto al riverbero di tali fenomeni.

The European Day of Languages vuole appunto promuovere la diversità linguistica e incoraggiare uno studio delle lingue esteso a tutta la vita.

Per questa giornata speciale le studentesse e gli studenti del Liceo, coordinati dalla professoressa Guidiana Macchiagodena, hanno organizzato workshops formativi destinati ai ragazzi della scuola media con l’obiettivo di far conoscere meglio le istituzioni europee e per incentivare in loro la passione per le lingue, intese come strumento indispensabile per una formazione completa, dinamica ed immediatamente spendibile nella società.

Con il tutoraggio degli studenti più grandi, gli allievi della Secondaria di Primo Grado hanno anche appreso informazioni sull’Unione Europea, istituzione che spesso è loro sconosciuta o che, comunque, avvertono come lontana dal proprio vissuto. Con l’occasione i ragazzi hanno avuto, inoltre, la possibilità di riflettere sulle motivazioni che erano alla base della nascita dell’Unione stessa, ossia la necessità di superare e scongiurare per gli anni a venire la conflittualità che aveva caratterizzato la prima metà del ventesimo secolo.

In un’ottica di gioco e riflessione i ragazzi hanno approfondito le lingue già oggetto di studio e, al tempo stesso, appreso i rudimenti dello spagnolo, romeno, polacco, tedesco ed albanese.

L’evento, caratterizzato anche da una gara linguistica, si è concluso con la consegna degli attestati ai ragazzi della secondaria di primo grado da parte degli studenti del Liceo.

 

Più informazioni su