Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Tribunale dei Minori dispone l’autopsia per il giovanissimo Cristian. Incarico al medico legale il 17 agosto

Il magistrato del Tribunale per i Minorenni di Campobasso ha deciso di effettuare l'esame autoptico per chiarire con maggiore precisione la causa della morte di Cristian zara, 16 ani di San Felice del Molise, investito per una tragica fatalità dallo scooter guidato dal suo migliore amico

Sul corpo del giovanissimo Cristian Zara sarà effettuata l’autopsia. La decisione presa dal magistrato del Tribunale dei Minorenni di Campobasso è di questa mattina, 14 agosto. Non è stata una decisione facile nè scontata. Tuttavia la dottoressa Rossana Venditti ha ritenuto, dopo averci pensato con attenzione e aver valutato in dettaglio pro e contro dell’opportunità di procedere all’esame irripetibile, che debba svolgersi. Soprattutto per chiarire ulteriormente la dinamica del terribile incidente costato la vita al sedicenne di San Felice del Molise.

Cristian Zara è morto la notte tra domenica e lunedì in seguito all’impatto contro lo scooter guidato da uno dei suoi più cari amici. Forse uno scherzo all’origine della tragedia, forse una distrazione. Tutto quello che al momento si conosce di quei terribili attimi – che risalgono all’una e trenta della notte e non hanno testimoni – è che il sedicenne è caduto  battendo la testa in maniera fatale. Inutili i soccorsi.

Ieri mattina nell’obitorio dell’ospedale San Timoteo di Termoli dove è stata trasferita la salma si è svolta l’ispezione cadaverica, insufficiente però a stabilire con esattezza la causa della morte e la presenza di eventuali altri traumi. Pertanto dopo Ferragosto si svolgerà l’autopsia, alla presenza anche dei periti di parte. L’incarico sarà conferito il 17 e probabilmente coinvolgerà una equipe dell’Istituto di Medicina legale di Foggia.

Non è escluso che l’esame possa svolgersi il giorno successivo e pertanto i funerali di Cristian al momento sono rinviati a data da destinarsi. In quel giorno sarà proclamato il lutto cittadino. La comunità di San Felice del Molise è sconvolta e profondamente addolorata da quanto accaduto. Stanno procedendo i carabinieri di Montefalcone del Sannio coordinati dal luogotenente Di Caterino, che hanno anche sequestrato lo scooter sul quale a breve saranno svolti accertamenti di natura tecnica.