Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Trasporto pubblico, il Pd attacca la maggioranza di centrodestra: “Si paghino subito autisti e meccanici”

“Un’occasione persa per avviare, immediatamente, la procedura per il pagamento delle mensilità arretrate agli autisti del trasporto pubblico locale in Molise”. Questo è il commento dei Consiglieri regionali di minoranza del Partito democratico, Micaela Fanelli e Vittorino Facciolla, sulla decisione della maggioranza regionale di centrodestra di bocciare la proposta dem, inserita come quarto punto della mozione presentata dal Movimento 5 Stelle, per impegnare direttamente la Regione nei pagamenti ai lavoratori.

“Una soluzione offerta dal comma 6 dell’articolo 30 del nuovo Codice degli Appalti, che permette alla Regione, dietro richiesta del singolo lavoratore o del sindacato, di sostituirsi al datore di lavoro, nel caso in cui quest’ultimo sia inadempiente nel pagamento degli stipendi, detraendo il relativo importo dalle somme dovute all’affidatario del contratto – spiegano i consiglieri di minoranza – o, in subordine, con un addendum al contratto”.

Due strade percorribili che avrebbero incontrato il favore di tutte le minoranze, “e che però la maggioranza non ha voluto percorrere, preferendo approvare un ordine del giorno inutile e fumoso, di certo non soddisfacente per i tanti autisti che da mesi aspettano di percepire quanto dovuto, ma ancora non liquidato” attaccano gli esponenti del Pd.

Il Partito Democratico “incalzerà la Regione ad applicare il potere sostitutivo, chiedendo di liquidare immediatamente le somme dovute ai lavoratori quando i Sindacati chiederanno l’applicazione del comma 6 dell’articolo 30 del nuovo Codice degli Appalti”.  Nel frattempo “si superi questa urgenza e si paghino immediatamente gli autisti, i meccanici e gli amministrativi del trasporto pubblico locale” concludono i Consiglieri.