Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Tennis, il “Regione Molise” a Michele Borrelli. Battuto l’ex professionista romano Pedullà foto

Per il terzo anno consecutivo un molisano (tesserato per l’A.T. Campobasso) ha scritto il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione di San Martino in Pensilis. Prima di Michele Borrelli avevano trionfato sul campo della Polisportiva San Martino, Alessandro Aufiero (nel 2016 quando il torneo era ancora ad appannaggio dei giocatori di serie D) e Lorenzo De Rosa nel primo appuntamento riservato ai “terza”. Tutti campobassani d.o.c. e tesserati per l’appunto col club di Villa De Capoa. L’ edizione 2018 del “Regione Molise”, kermesse interamente riservata ai tennisti di terza categoria, con limitazione ai 3-3, è andata al giocatore di Colletorto da qualche anno anche lui tesserato col club del Presidente Morrone.

Borrelli si è impantanato nel primo set che il romano Andrea Pedullà ha giocato come fosse ancora un atleta di seconda categoria. Poi nella seconda partita ha ritrovato bussola e quel piglio sufficienti ad imbrigliare l’ex professionista (Pedullà è stato B-2 agli inizi egli anni ’80). Alla fine del terzo e decisivo set, la resa del fenomeno capitolino che sotto 4-1 ha dovuto lasciare anzitempo il campo per una contrattura ai flessori. Pedullà a cui era bastata l’esperienza per fare un solo boccone di Berzo e Di Guglielmo rimane comunque il protagonista istrionico di questa terza edizione del “Regione Molise”.

tennis san martino

Borrelli, che aveva iniziato in sordina la sua avventura sanmartinese, aveva agevolmente archiviato la pratica Impagnatiello prima di liquidare il boianese Antonio Prioriello (3-4) e l’out sider pescarese Stefano Toscano (3-5 del T.C. Silvi) nella semifinale ad alta tensione di venerdì. Prima della finale è andata in scena la partita conclusiva del comparto di quarta categoria. Il giovane Pierluca Impagnatiello (4-1 tesserato per lo Sporting San Severo) ha avuto la meglio sul corregionale Francesco Sentinella (4-2 del T.C. Torremaggiore), 62 63 lo score finale. Soddisfattissimo il presidente Silvio Santoianni che già prima dell’ultimo atto non aveva celato l’entusiasmo sbilanciandosi pure sull’idea di costruire il prossimo format, quello dell’estate 2019, senza più limitazioni alcune.

Trentaquattro atleti in gara, due sole defezioni, trentaquattro partite disputate, sei regioni rappresentate e mille euro di montepremi complessivo con rimborsi spese per i giocatori provenienti da fuori regione, questi i numeri salienti della manifestazione. Alla cerimonia di chiusura special guest Ferdinando De Fenza, segretario del Comitato Regionale Fit Abruzzo che a sorpresa, dopo aver battezzato il torneo negli uffici di Pescara, ha voluto salutare lo staff sanmartinese in occasione di questo ultimo appuntamento.