Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Stretta sui ‘furbetti’ che occupano i posti in spiaggia: maxi sequestro di ombrelloni nella notte foto

Controlli al tappeto sulle spiagge della costa: sequestrati ombrelloni, sdraio, lettini lasciati sulla spiaggia libera di notte per assicurarsi un posto in prima fila il mattino successivo.

Continua l’attività antiabusivismo sulle coste molisane ed i controlli vertono su tutti i fronti: dal commercio alle attrezzature lasciate durante le ore notturne. Stavolta nel mirino degli inquirenti sono finiti lettini, ombrelloni e sedie sdraio. E’ questo il materiale lasciato incustodito sulla spiaggia libera alla marina di Montenero di Bisaccia e su cui è scattato il sequestro. L’operazione, messa in atto dopo il tramonto nella serata di mercoledì 1 agosto, è stata coordinata dalla Guardia Costiera di Termoli in collaborazione con la Polizia Locale e l’Ufficio Tecnico del Comune.

L’accusa è occupazione abusiva delle spiagge libere: non è consentito, infatti, lasciare materiale sul litorale al fine di occupare lo spazio per il giorno successivo, come cita l’ordinanza balneare numero 2 del 2017 edita dalla Regione Molise. Secondo questa legge il tratto di costa dove non c’è uno stabilimento è destinato alla libera fruizione dei cittadini, che possono usufruirne durante le ore giornaliere. Qualsiasi arredamento può occupare lo spazio solo dall’alba al tramonto, vietando di lasciarlo durante la notte per evitare l’occupazione prolungata del tratto e la successiva fruizione, il giorno successivo, da parte di un’utenza diversa da quella presente nelle ore passate.

L’abitudine di alcuni bagnanti di appropriarsi indebitamente di uno spazio di arenile per fini personali – si legge nella nota del Comune – era già stata segnalata nelle scorse settimane da alcuni turisti”. Una vera e propria battaglia all’ombrellone selvaggio per reprimere una violazione frutto di un malcostume fin troppo diffuso. L’attrezzatura parasole, infatti, “era già stata rimossa ed accantonata in un’altra occasione per permettere la pulizia della spiaggia stessa – continua il comunicato –. Evidentemente i proprietari, incuranti delle regole, non hanno avuto remore nell’occupare nuovamente gli spazi più appetibili per garantirsi un posto in prima fila”.

Chiunque si presenterà negli uffici della Polizia Locale di Montenero di Bisaccia per reclamare la proprietà del materiale sequestrato, e successivo ritiro, si vedrà notificata una sanzione. I ‘furbetti’ dell’ombrellone hanno vita breve.