Sicurezza degli studenti nelle scuole: il sindaco incontra genitori e insegnanti foto

Controlli serrati sulle strutture scolastiche in vista della riapertura del nuovo percorso di studi che inizierà il prossimo 13 settembre. Una necessità importante, soprattutto in vista del recente sciame sismico che ha colpito il Basso Molise e, più nello specifico, la zona di Guglionesi, la città finora più colpita dal terremoto dello scorso 16 agosto. Proprio nella cittadina in questione vige un’urgenza relativa al collocamento degli studenti del liceo. Una soluzione già risolta che sarà al centro di un importante incontro.

Un faccia a faccia, convocato d’urgenza vista la situazione, organizzato dal sindaco Mario Bellotti. L’incontro si terrà mercoledì 29 luglio alle ore 12 nel cinema teatro Fulvio. Al centro della discussione ci saranno i temi relativi all’agibilità degli istituti, dopo la chiusura temporanea della struttura che ospita il Liceo Linguistico e Pedagogico ed alla nuova sistemazione dei ragazzi. Assieme al primo cittadino interverranno la preside dell’Istituto Omnicomprensivo di Guglionesi, il presidente della Provincia di Campobasso, i rappresentanti di Vigili del Fuoco e Protezione Civile che hanno effettuato i rilievi.

La riunione si focalizzerà su un confronto con le madri ed i padri degli alunni e verterà sulla sicurezza dei plessi scolastici in cui svolgere le lezioni: nello specifico si discuterà della scuola superiore di via Colombo, chiusa per permettere la sistemazione delle tramezzature danneggiate nel sisma. Lavori che saranno svolti in maniera scrupolosa e nel minor tempo possibile per arginare i disagi. Nessun allarme imminente dunque, ma una situazione che ha spinto l’amministrazione ad intervenire ed a decidere di trasferire alunni e insegnanti negli spazi del plesso A della scuola media di via Catania. L’edificio è stato sottoposto ad una verifica puntigliosa da parte dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile che, al termine delle operazioni previste per l’agibilità, hanno reputato la struttura idonea.

Le lezioni delle classi medie si sposteranno, invece, nello stabile di Piazza Indipendenza, già sottoposto ad adeguamento sismico. Il tema scuole sicure non può essere oggetto di strumentalizzazioni o approcci superficiali. Per questi motivi il primo cittadino invita tutte le famiglie a partecipare alla riunione, vista l’importanza degli argomenti trattati e l’imminente inizio del nuovo anno scolastico.