Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Scuole, controlli a 360 gradi in tutti i centri vicini all’epicentro

A Guglionesi chiude il liceo e l’Ufficio scolastico regionale con la Regione sta individuando soluzioni per garantire comunque il ritorno sui banchi ai circa 350 studenti. Domani un altro vertice. Verifiche in corso ovunque. Anche il preside del “Mario Pagano” di Campobasso chiede un’ulteriore indagine sullo storico edificio

Scuole e terremoto: l’Ufficio scolastico regionale in contatto con il Ministero sta approntando un apposito monitoraggio per accertare eventuali danni alle strutture “o altre criticità connesse all’avvio del nuovo anno scolastico” come aveva già annunciato con un post su facebook il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti.

Il titolare del Dicastero che si era detto pronto anche a raggiungere il Molise è stato rassicurato dal direttore dell’Ufficio scolastico regionale del Molise, Anna Paola Sabatini su quanto è già in corso in tutti gli istituti scolastici a nell’area dell’epicentro.

Intanto l’unica certezza è che i circa 350 studenti del liceo ad indirizzo linguistico, scienze umane, economico-sociale di Guglionesi il 13 settembre non torneranno nelle loro aule. L’edificio ha infatti subito lesioni importanti negli intermezzi, per fortuna ha retto la struttura portante ma le condizioni “non consentono alcuna attività didattica e d’accordo con le autorità stiamo predisponendo un piano alternativo per garantire il rientro a scuola degli alunni in un’altra struttura”.

I controlli proseguono. Gli edifici scolastici saranno passati ai raggi x e nessuno resterà senza “verifiche e accertamenti dovuti e necessari” ha spiegato Anna Paola Sabatini.

Rispondendo in questo modo all’ultima richiesta del preside del convitto nazionale “Mario Pagano” di Campobasso che ha fatto istanza perché la scuola sia sottoposta a verifiche utili a capire se il terremoto recente ha avuto ripercussioni sulla storica struttura di Campobasso.

Il direttore dell’ufficio scolastico regionale, è impegnata in continui summit con gli addetti all’emergenza per coordinare sopralluoghi in tutti i comuni. Dai dati emersi finora però – a parte Guglionesi dove la situazione è in itinere – non sono emerse problematiche tali da disporre la chiusura anche in altri centri più direttamente dal sisma.

Intanto domani Anna Paola Sabatini incontrerà l’assessore regionale Di Baggio per valutare in tandem soluzioni alternative che possano garantire a cominciare proprio da Guglionesi comunque il ritorno degli studenti sui banchi. Le risultanze delle indagini che sono condotte in queste ore consegneranno invece un quadro completo soltanto entro la prossima settimana.