Quantcast

Ponte fra Larino e Bifernina, lunedì il responso delle analisi. “Manutenzione indispensabile” foto

Effettuati i controlli col sistema by bridge, parola al laboratorio analisi che verificherà la tenuta del cemento

Più informazioni su

Sono attesi per lunedì prossimo 3 settembre i risultati delle analisi di laboratorio sul cemento e soprattutto sulla sua tenuta in relazione ai prelievi effettuati dai tecnici della Provincia di Campobasso sul ponte dello Sceriffo, vale a dire il viadotto della Sp 80 che conduce allo svincolo per la Bifernina dopo aver superato il carcere di Monte Arcano.

Le operazioni di ispezione sul viadotto col sistema by bridge sono andate avanti durante tutta la mattinata di oggi, 31 agosto. “Ai controlli, sospesi alle 14,15 per consentire ai funzionari della Provincia di interpretare le risultanze emerse, seguiranno nei prossimi giorni ulteriori approfondimenti con l’ausilio di un laboratorio di prove mobile” si legge in una nota ufficiale.

I tecnici hanno scalpellato il ferro e fatto numerosi prelievi che sono in fase di analisi accurata. “Molti copriferro sono arrugginiti – ha fatto sapere il presidente della Provincia di Campobasso, Antonio Battista -. Di sicuro la manutenzione è indispensabile”.

Prima di lunedì però non si potrà dire con certezza se il ponte resterà percorribile o meno, e se l’attuale limite di carico previsto con specifica ordinanza dello stesso ente provinciale, dovrà restare in vigore oppure no.

Intanto proseguono i controlli su tutto il territorio molisano. “Su strade e viadotti – il commento del sindaco di Campobasso e numero uno di palazzo Magno – il nostro deficit viene da lontano. C’è bisogno di manutenzione, ma da molto tempo non cci vengono erogati fondi. Questa è stata l’occasione per fare una ricognizione, abbiamo realizzato delle schede sulle infrastrutture e sul Liceo di Guglionesi, inviando tutto alla Protezione Civile”.

Ponte sceriffo controlli

A proposito della scuola, Battista conferma quanto già dichiarato ai genitori nell’incontro al Teatro Fulvio di Guglionesi mercoledì scorso. “La scuola resterà inagibile fino a quando saranno fatti i lavori sulla parte danneggiata. Occorrono circa 300 mila euro”. Fondi chiaramente legati alla concessione dello stato di emergenza, per il quale il governo Conte si esprimerà soltanto tra una settimana. Ma il Pedagogico avrebbe bisogno di un intervento massiccio. “Prima del terremoto – riferisce Battista – avevamo chiesto un finanziamento da un milione e 200 mila euro per l’adeguamento sismico”.

Più informazioni su