Quantcast

Parcheggi irregolari: raffica di sanzioni in centro ai motociclisti indisciplinati

Raffica di multe ai ciclomotori lasciati fuori dai posteggi riservati. Fioccano le ammende ed anche le immancabili critiche nei confronti della Polizia Locale.

Blitz della Polizia Locale che ha intercettato e multato i ciclomotori posteggiati fuori dai parcheggi a loro riservati. Una raffica di multe che non è passata di certo inosservata agli occhi dei numerosi residenti e turisti che, nella giornata di mercoledì 8 agosto, affollavano il Corso Nazionale, in fervida attesa dell’inaugurazione della statua dedicata a Benito Jacovitti.

Dopo aver controllato a tappeto diverse zone centrali, scrutinando anche le numerose automobili posteggiate in città, gli agenti si sono soffermati in via Sannitica, arteria che collega il corso al Comune. Qui hanno notato la presenza di alcuni ciclomotori e motociclette di grosso calibro posteggiati al di fuori dei parcheggi consentiti e sono scattate le sanzioni. Non si tratterebbe nemmeno delle prime multe inferte, come riferiscono alcuni commercianti della zona: “Ne hanno elevate diverse anche durante lo scorso fine settimana e quotidianamente effettuano un controllo sulla legittimità dei parcheggi”.

Di pari passo con le attività di vigilanza del territorio, come di consueto, sono iniziate anche le prime critiche nei confronti dell’operato della Polizia Locale, giudicata da molti “troppo scrupolosa” nel contestare le contravvenzioni anche “laddove il mezzo non crea il minimo fastidio”. Le soste selvagge, però, restano invariate a tutte le ore. Non sono rare le telefonate al comando dei Vigili Urbani in cui si lamentano disagi legati all’impossibilità di rientrare nelle proprie abitazioni a causa di un’auto o di uno scooter lasciati davanti al garage od al portone di casa. Per non parlare di chi lascia il veicolo sui marciapiedi o in prossimità di curva. Impensabili anche le difficoltà che incontrerebbero un mezzo dei Vigili del Fuoco o un’ambulanza nel percorrere alcune strade.

Se da un lato si evidenzia la problematica legata all’insufficienza dei parcheggi, va anche detto che durante la settimana i posteggi del centro riservati alle due ruote sono quasi tutti vuoti, salvo poi riempirsi nelle ore serali. Alcuni, però, scelgono di lasciare i mezzi nelle traverse più vicine ai luoghi di lavoro e di intrattenimento.

Una situazione che persiste da anni e che si accentua con l’arrivo dell’estate quando il traffico veicolare subisce un incremento record. La soluzione, tuttavia, non è così semplice: nemmeno la creazione di nuovi stalli è riuscita, negli anni passati, a soddisfare le esigenze del popolo a due e quattro ruote in costante aumento rispetto agli spazi destinati alla sosta.