Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Minaccia giovani con un fucile e lo punta contro i vigili, paura ai falò foto

L'arma era ad aria compressa. A risolvere la situazione l'intervento della polizia

Momenti di alta tensione durante la serata di San Basso ieri 4 agosto. Mentre residenti e turisti affollavano la città in attesa dello spettacolo pirotecnico, la situazione sulla spiaggia libera del lungomare sud si scaldava. Un uomo, di cui non sono note le generalità, ha dato in escandescenza minacciando alcuni ragazzi con un fucile.

L’episodio è accaduto durante la festività patronale di Termoli, nella serata di sabato 4 agosto, quando un gruppo di ragazzi stava organizzando i falò. Un uomo, dopo aver imbracciato il suo fucile, è sceso in spiaggia dove alcuni ragazzi si erano sistemati per il tradizionale appuntamento giovanile.

Da alcune indiscrezioni sembra che l’uomo, dopo aver raggiunto un gruppo di ragazzi, abbia intimato loro di andar via facendo bella mostra dell’arma. I giovani, evidentemente spaventati, hanno contattato la Polizia Locale. Una pattuglia è prontamente intervenuta per sedare gli animi. Una situazione che, tuttavia, è degenerata in fretta e ha preso una piega inaspettata. L’uomo, infatti, ha impugnato l’arma e l’ha rivolta verso gli agenti che cercavano di risolvere la vicenda.

Per fermarlo è intervenuta anche una pattuglia della Polizia di Stato che, dopo aver disarmato l’uomo, ha provveduto a prendere le sue generalità e a denunciarlo. Il fucile era un modello ad aria compressa, comunque pericoloso per chiunque vi fosse entrato in contatto senza saperlo usare. La vicenda è finita sul tavolo del pm di turno alla Procura della Repubblica di Larino e non si escludono conseguenze a breve termine per il protagonista di quanto accaduto. È stato solo grazie al sangue freddo di tutti gli agenti intervenuti se la situazione si è risolta senza gravi conseguenze.