Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Litorale sicuro, controlli interforze sulla costa per prevenire furti ed abusivismo commerciale

Le verifiche messe in atto grazie al lavoro sinergico delle varie forze di polizia hanno permesso di contrastare eventuali furti e reati contro il patrimonio, ostacolando al contempo l’abusivismo commerciale.

Trentanove persone identificate, ottantasei veicoli controllati, due sanzioni elevate per violazione del codice della strada, individuazione di dodici pregiudicati sul territorio, quattro sequestri amministrativo per violazione della normativa della vendita ambulante e commercio pubblico, sequestri di 83 capi d’abbigliamento ed accessori e di 262 giocattoli , oggetti per telefonia mobile ed utensili domestici vari e due persone straniere sottoposte a sanzioni amministrative la cui posizione è al vaglio dell’Ufficio Immigrazione. Sono questi i numeri straordinari raggiunti grazie all’operazione ‘Litorale sicuro’ messa in atto sui territori di Termoli, Campomarino e Petacciato.

Il blitz è scattato lunedì 13 agosto grazie ad un lavoro interforze del personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Termoli, della Squadra Mobile di Campobasso, della Polizia Stradale e della Polizia Ferroviaria di Termoli e della Capitaneria di Porto. Le verifiche in questione sono finalizzate a realizzare una forte azione di prevenzione e di repressione dei reati di maggiore allarme sociale.

Nello specifico sono stati messi in campo controlli per prevenire furti ed altri reati contro il patrimonio: gli agenti hanno controllato numerosi veicoli giudicati sospetti, verificando l’eventuale presenza, a bordo, di arnesi atti allo scasso. L’azione repressiva si è spostata poi sul fenomeno, sempre più in espansione, dell’abusivismo commerciale e della contraffazione di materiale da parte di cittadini extracomunitari lungo il litorale di Termoli e delle località balneari limitrofe.

I servizi straordinari messi in atto nelle scorse ore si aggiungono a quelli ordinari attuati normalmente durante il periodo estivo, quando c’è maggiore bisogno di controllo visto l’aumento della popolazione. L’operazione ha visto impiegare sul territorio numerose pattuglie che, con diversi posti di controllo, hanno effettuato una vigilanza dinamica presso punti strategici e ritenuti maggiormente a rischio, sia in ambito cittadino, che lungo le arterie stradali di accesso alle città di Termoli, Campomarino e Petacciato.