Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

L’attimo esatto in cui Casacalenda è proprio uguale a Cannes foto

MoliseCinema è una figata. Ci sono gli attori, i film, la passione di chi ama il cinema. Ma non c’è lo stress dei grandi Festival internazionali, dove le carriere dipendono spesso dalla buona e cattiva stampa. Così puoi goderti gli attori al bar, al cinebistrot piegati amabilmente su un piatto a base di farro o una ciambotta o anche solo passeggiare nel borgo con loro fino a notte fonda.

molise-cinema-134760

 

Tuttavia, c’è stato un momento, quest’anno, in cui alle centinaia di spettatori presenti è sembrato di essere a Cannes. Merito di Elio Germano, che ha fatto da catalizzatore e del fotografo Pietro Coccia, quello famoso che vedi ovunque ci sia un tappeto rosso da ‘camminare’.

 

Eccolo quel momento, proprio quando l’attore con origini molisane arriva in paese e raggiunge il palco. Accompagnato dal direttore artistico del Festival Federico Pommier e dalla responsabile dell’ufficio stampa (Storyfinder) Lionella Bianca Fiorillo, Germano dribbla con abilità felina il red carpet ma quando si trova davanti Coccia, da bravo attore, si cala perfettamente nella parte, esponendosi ai flash del reporter. Pose da star in un Festival che ha nella genuinità dei suoi ingredienti il fattore x capace di differenziare il piatto da tutti gli altri. Pochi secondi di divismo che hanno mostrato un altro lato del Festival, egualmente bello, interessante, da esplorare. Lo star system di estrazione hollywoodiana è lontano anni luce dalle nostre latitudini. Ma sognare fa parte della vita, non è peccato, nemmeno se il sogno è così… erotico. E allora, dai, viva il cinema in Molise. Viva MoliseCinema.