Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La rete 3 è out, aziende in difficoltà e utenti infuriati. Problema risolto

Una giornata da incubo per i clienti della compagnia telefonica: connessione down in tutta Italia. Peer diverse ore gli utenti hanno segnalato problemi e disservizi, che nel pomeriggio sono rientrati

Più informazioni su

Dopo una mattinata infernale per gli utenti della compagnia telefonica wind tre Italia che hanno avuto a che fare con il ‘blocco’ della rete, ora il problema è risolto.

Inizialmente si pensava ad un problema locale, a Campobasso infatti in molti hanno ipotizzato che si trattasse di una manutenzione dei ripetitori soltanto in zona. Visto il persistere del problema nonostante il trascorrere delle ore, i centralini di telefonia sono stati presi d’assalto da utenti bloccati col telefono e da aziende in difficoltà. Da qui i primi lanci delle agenzia di stampa che hanno chiarito: il problema riguarda tutt’Italia.

Dunque, rete bloccata non soltanto a Campobasso, ma anche a Brescia, Palermo, Treviso e molte altre province. Ed è esplosa la polemica sul web dove utenti di tutta la penisola hanno lamentato una connessione a internet sospesa o a singhiozzo.

“#tredown due volte in un mese, abbastanza per recedere dal contratto senza penale. #dilettanti” scrive un utente su Twitter. Altri ritengono invece  che la causa principale dei disservizi della rete Tre sia legata alla fusione della compagnia telefonica con Wind.

Una situazione già accaduta a metà luglio, quando per diverse ore si è verificato un vero e proprio blackout della rete. Come risolvere il problema? Al momento la compagnia telefonica consiglia a tutti di “riavviare il dispositivo” e, se i disservizi dovessero continuare, di contattarla in privato per uno specifico supporto tecnico.

Ma per fortuna sui social c’è anche chi la prende con ironia: “Oggi ho scoperto che uscire da casa per andare a prendere un caffè con un amico non è poi così male”, scherza un utente su Twitter.

I disagi sono rientrati poco dopo le 15.

Più informazioni su