Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La migrazione della spazzatura: parte la differenziata al Cep, cassonetti stracolmi a Parco dei Pini

E' emergenza in alcuni quartieri del capoluogo dopo l'avvio della differenziata al Cep. Bidoni stracolmi in via Crispi e a Parco dei Pini

Da qualche giorno al Cep i tradizionali contenitori dell’immondizia sono ‘spariti’, portati via dalla Sea (la società che gestisce la raccolta dei rifiuti per conto del Comune) dopo che la raccolta differenziata porta a porta è entrata a pieno regime.

Ma non tutti si sono messi in regola. Alcuni cittadini sono ancora indisciplinati, troppo pigri per partecipare alla differenziata. E così invece di utilizzare i mastelli in cui conferire i rifiuti e consegnati dagli operatori nei giorni scorsi, alcuni residenti del quartiere a nord di Campobasso preferiscono ‘caricare’ l’auto di buste di immondizia e poi gettare tutto nei cassonetti ancora rimasti in città. I più vicini al Cep? Quelli di Parco dei Pini e di via Crispi.

“In via Crispi – denuncia Luca Martino postando su Facebook una foto dei cassonetti stracolmi di buste – è un via vai continuo di auto che fanno la fila per buttare due, tre, quattro buste a testa“. Ieri, 11 agosto, intorno a mezzogiorno i bidoni della spazzatura erano già tutti pieni. “Noi che abitiamo qui ovviamente non sappiamo più dove buttare la nostra spazzatura. Stiamo aspettando la raccolta differenziata che a breve partirà anche nella nostra strada”.

Dopo di che anche i ‘furbetti’ dovranno rassegnarsi e fare la differenziata.