Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Inarrestabile estate: la ‘Termoli Buskers Night’ conquista tutti e diverte grandi e piccini fotogallery

Un evento unico e coinvolgente quello di venerdì 10 agosto grazie agli artisti di strada, all’associazione ‘Sorridere sempre Onlus’, al circolo fotografico ‘FramMenti’ ed ai pittori riuniti da Marco D’angelo che hanno colorato il centro cittadino di pura arte e divertimento.

Musica, artisti di strada, fotografia e pittura si sono incontrati per le strade del centro nella magica notte della ‘Termoli Buskers Night’. Un connubio che si conferma, ancora una volta, vincente sia per l’Amministrazione comunale che per la associazioni che hanno partecipato. A rappresentare l’unione vincente ci hanno pensato gli artisti di strada, l’associazione ‘Sorridere sempre Onlus’, il circolo fotografico ‘FramMenti’ ed i pittori riuniti da Marco D’angelo.

Compagnie di girovaghi, trampolieri, animatori, maghi, mimi, fotografi, pittori ed artisti del legno hanno colorato di musica e divertimento le vie centrali. Le sonorità delle risate si sono fuse con le vibrazioni e la bravura degli artisti presenti dando vita ad uno spettacolo unico. La serata è iniziata subito dopo l’ora di cena ed è proseguita fino a mezzanotte inoltrata quando, complice la stanchezza ed il fatto che il giorno successivo fosse, per molti, lavorativo, la parola fine è calata su una delle ultime serate che precedono il ferragosto.

Gli artisti di strada ed i ragazzi dell’associazione ‘Sorridere sempre Onlus’ hanno creato dei set incredibili, impetuosi e coinvolgenti in grado di attirare tutte le fasce d’età. I trampolieri, vestiti in bianco ed attorniati da tubi luminosi, hanno percorso le vie del corso accompagnati dai suoni della band. Ottima anche la performance di alcune ragazze che si sono esibite in esercizi precisi di ginnastica grazie all’utilizzo di un’altalena sospesa. E poi clown, mimi, statue umane con vestiti ottocenteschi che, con le loro performance sempre diverse, hanno offerto un approccio artistico unico.

L’ingresso del Borgo Antico è stato protagonista di un’esposizione di scatti realizzati dai soci dell’associazione ‘FramMenti’. Le foto erano collocate sulla via Federico II Di Svevia, punto di passaggio obbligato per chi dalle vie del centro si trovava a passare per il borgo vecchio. Ce n’era per tutti i gusti: paesaggi, tramonti, scorci di borgo antico, lunghe esposizioni con effetto setoso dell’acqua, ottenuto allungando i tempi di scatto con l’ausilio di appositi filtri conferendo un risultato suggestivo e pittoresco ai corsi d’acqua simili a un manto setoso.

Non mancavano ritratti in bianco e nero, fotografie di strada, still life – fotografie di pietanze alimentari illuminate da luci specifiche con risultato simile ad un dipinto caravaggesco – e fotografie di recenti concerti tenuti a Termoli. La mostra ha ottenuto un enorme successo: tutti i passanti si sono fermati ad ammirare le fotografie simili a vere e proprie opere d’arte palesando evidenti segni di approvazione.

La soddisfazione è stata enorme per tutti i membri del Foto circolo, una realtà nata da pochi mesi con tante idee e buoni propositi. Il successo della serata non può che essere attribuito alla bravura e all’impegno di tutti i soci nel realizzare i loro scatti, alla loro tenacia di per far sì che la serata potesse funzionare alla perfezione e all’impegno nel montare le attrezzature e dare tutto l’aiuto possibile. Il circolo Frammenti si conferma una splendida realtà. I progetti futuri prendono forma a poco a poco, l’entusiasmo generale continua ad espandersi.

Piazza Duomo non si è di certo risparmiata, offrendo ai presenti l’arte della pittura e dei trabucchi. La maestria dell’artigianato si è plasmata sul legno grazie alla mano precisa di Michele Barone che ha ricreato, in ogni minimo dettaglio, la perfezione di quest’antica macchina da pesca tutt’oggi utilizzata. La creatività ha incontrato le tele grazie alla pittura, rigorosamente dal vivo, messa in scena dai pittori guidati da Marco D’Angelo: il Borgo Antico, il Castello, i tramonti e Termoli hanno preso vita grazie alle sfaccettature di colori ed alla potenza del tratto.

I parcheggi erano tutti pieni ed anche le attività disposte lungo il centro ne hanno approfittato: le sedie erano tutte occupate e trovare un posto a sedere lungo il muraglione di via Roma era davvero difficile. La manifestazione ha colpito nel segno e gli organizzatori possono dirsi soddisfatti.