Combattere la calura estiva a tavola: cibi e trucchi contro l’afa

In estate per contrastare la calura alcuni comportamenti alimentari possono venirci in soccorso. Ecco alcuni accorgimenti per combattere l'afa a tavola.

Più informazioni su

In questi giorni di gran calura i nostri comportamenti alimentari possono venirci in grande soccorso.

Il primo consiglio sarà banale ma è d’obbligo: bisogna bere molta acqua per rimanere idratati in seguito alla maggiore sudorazione. Digiunare non è affatto una buona mossa, meglio più pasti leggeri rispetto a un solo pasto abbondante. Evitate anche di pranzare con il gelato perché per quanto rinfrescante ha delle carenze dal punto di vista nutrizionale.

Dopo questa breve premessa ecco a voi alcuni trucchi per combattere il caldo a tavola.

silvio nanni

Bere più acqua

Può sembrare una banalità ma è sempre bene ribadirlo: bisogna bere almeno due litri di acqua al giorno. Il nostro corpo è composto per circa il 70% da acqua e necessita di circa 3 litri d’acqua al giorno: un litro e mezzo viene introdotto con gli alimenti e il restante litro e mezzo attraverso i liquidi ingeriti.

Nella stagione estiva si suda molto e si dovrebbero consumare almeno 10 bicchieri di acqua al giorno. Uno stratagemma può essere bere un bicchiere appena svegli e l’ultimo prima di coricarsi.

 

Mangiare poco e spesso

Se le abbuffate sono sempre sconsigliate, nel periodo estivo andrebbero sicuramente evitate. Consumate invece pasti leggeri e fate tanti spuntini durante il giorno.

Evitare pasti completi con primo, secondo, contorno e frutta. Meglio piatti unici che garantiscono un’alimentazione completa associata ad una certa leggerezza.

Durante il giorno non dovranno mancare spremute, frullati, frappè a base di frutta fresca,  centrifugati di verdura, yogurt magri non zuccherati e alimenti facilmente digeribili.

Verdura

L’orto d’estate dà il meglio di sé. La verdura in questa stagione è fresca, ricca di acqua e leggera e dovrebbe essere presente sulle nostre tavole ad ogni pasto, da consumare soprattutto cruda.

Così facendo farete il pieno di vitamine, minerali e antiossidanti, soprattutto con carote, cetrioli, peperoni, sedano, radicchio, pomodori, melanzane, zucchine e fagiolini.

Vi svelo un piccolo trucco: consumatela prima di ogni pasto per tamponare l’appetito.

Frutta

La frutta è ricca di sali minerali, vitamine e antiossidanti e può essere consumata durante la giornata. In questo periodo si dovrebbe preferire quella più ricca di acqua come meloni e cocomeri. Bene anche fragole, albicocche e pesche.

 

Pesce
Il pesce dovrebbe essere consumato tutto l’anno almeno tre volte alla settimana.  Inoltre, considerando la sua ottima digeribilità, non dovrebbe mai mancare nel periodo estivo. Da preferire il pesce azzurro per l’apporto di grassi omega 3.

Un pesce consigliato in questo periodo è la sogliola: è magra, molto digeribile, ricca di proteine. Ha un sapore molto delicato ed è indicata anche per l’alimentazione dei più piccoli.

 

Evitare alcolici e bibite zuccherate
In estate è bene evitare di bere alcolici e superalcolici: stimolano la sudorazione, causano disidratazione, limitano l’assorbimento delle vitamine. Bere inoltre poche bevande gassate e zuccherate. Limitare anche l’assunzione di caffè, bevande a base di tè e di cola: sono eccitanti, aumentano la vasocostrizione e la diuresi provocando disidratazione.

 

Ridurre il consumo di carni e salumi
Ridurre drasticamente il consumo di carni e salumi è un consiglio buono per tutte le stagioni, a maggior ragione d’estate. Si contribuisce in tal modo a ridurre l’introito calorico totale e la quantità di grassi saturi. In questa stagione la carne meglio tollerata è il pollo che, oltre ad avere una buona digeribilità, ha un buon contenuto proteico a cui associa un discreto quantitativo di sodio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, selenio e vitamine B1, B2 e PP.

Le cotture da privilegiare
Evitare le fritture, preparazioni troppo elaborate e condimenti con grassi animali.

Mangiare poco e spesso, facendo pasti leggeri conditi con olio extravergine di oliva a crudo.

Mangiare spesso verdura cruda, preferire la cottura al vapore, al forno, al cartoccio e senza l’aggiunta di grassi.

Ridurre il sale
Consumare poco sale (trattiene i liquidi) preferendo il sale iodato.

La conservazione degli alimenti
La borsa termica per i pic-nic potrebbe essere un’ottima idea per evitare di passare in bagno parte dei giorni di ferie. Mantenere la catena del freddo per gli alimenti che lo richiedono, infatti, eviterà la crescita esponenziale di microrganismi potenzialmente patogeni.

Ricordare inoltre che cibi conservati per molto tempo in frigorifero rischiano una contaminazione da parte di alcuni microrganismi indesiderati.

 

Più informazioni su