Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Cento anni dalla nascita di Josè Greco. Ospiti d’eccezione per festeggiare il re molisano del flamenco foto

A Montorio dei Frentani il prossimo 13 agosto si festeggeranno i 100 anni dalla nascita di Josè Greco, il ballerino molisano di flamenco famoso in tutto il mondo di cui ricorre il compleanno il prossimo dicembre. Per la ventiduesima edizione di “Noi artisti di questa terra”, l’associazione ha organizzato una grande festa a cui parteciperanno anche i figli del ballerino di fama internazionale

Cento anni e non sentirli, o meglio sentirli tutti tanto da festeggiarli nel paese natale. Dove tutto è iniziato nel lontano 1918 quando il 23 dicembre Costanzo Greco venne al mondo nel piccolo borgo di Montorio dei Frentani, che quest’anno si prepara a celebrarlo per aver portato il suo nome, la sua storia e anche i suoi natali in tutto il mondo con la sua arte, quella della danza.

Il prossimo 13 agosto la manifestazione artistica “Noi artisti di questa terra” giunta alla sua 22esima edizione sarà dedicata al compleanno centenario. E per l’evento il suo direttore artistico, il professor Antonio Molino, ha organizzato insieme ai ragazzi dell’associazione una serata ricca di sorprese. Ospiti saranno i figli di Costanzo, naturalizzato poi Josè per la sua totale vicinanza alla Spagna e alla sua arte: Lola e Josè Greco II, entrambi ballerini come il padre hanno portato in giro per il mondo il flamenco, le melodie musicali delle nacchere e i tacchetti sonori con cui hanno saputo incantare il pubblico sui palcoscenici di mezzo mondo in tanti anni di attività. Proprio il figlio, da anni residente a Porto San Giorgio nelle Marche, sarà protagonista sul palco in compagnia della sorella per ricordare il padre e ripercorrere le tappe della vita del loro genitore scandite dal ritmo del flamenco, con il sangue molisano. E chissà che nell’occasione dei 100 anni, per ricordare e celebrare il padre, non regalino agli spettatori molisani un breve ma intenso momento di spettacolo a suon di danza.

manifestogreco

Con loro anche la compagnia spagnola di danza afro gitana del nipote di Joè Greco, Curro De Candela, rappresentata in paese alla manifestazione da 12 dei suoi 22 componenti. E poi spazio anche ad altri artisti molisani, come l’attrice Daniela Terreri, protagonista di fiction di successo come “Provaci ancora prof” su Rai Uno.

manifestogrecoospiti

Con lei sul palco nella manifestazione che negli anni ha portato in paese quasi 1500 artisti di fama nazionale e internazionale, come un altro molisano conosciuto – Elio Germano – e il critico d’arte Vittorio Sgarbi che ha riscoperto “L’annunciazione più bella del mondo”, la pala d’altare di Teodoro D’Errico poi portata all’Expo di Milano del 2015, anche il giornalista Domenico Iannacone “con cui rivedremo i filmati della trasmissione “I dieci comandamenti” a cui ha lavorato con un altro molisano, Pierpaolo Martino, per raccontare la vita di un giovane affetto dalla sindrome di down”. E poi sul palco anche il giovane Emanuele De Luca, il maestro degli effetti speciali con una candidatura ai David di Donatello 2018 per la categoria Effetti Speciali.