Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Burrasca di Ferragosto, decine di soccorsi in mare, strade e case allagate. Rinviato l’incendio del Castello

Emergenza sulla costa molisana per l’ondata di maltempo che, sebbene annunciata, si è abbattuta con maggiore violenza delle previsioni. In mare sos continui durante le ore cruciali di quella che è già stata ribattezzata la “burrasca di Ferragosto”, e che non darà tregua, con pioggia, temporali intensi e abbassamento drastico delle temperature, almeno fino a domani sera, 15 agosto.

allagamenti-134873

Per questa ragione nel tardo pomeriggio di oggi, 14 agosto, il Comune di Termoli ha deciso che a causa delle avverse condizioni meteo, “così come da previsioni che annunciano precipitazioni e forti venti sia per il giorno 15 che per il giorno 16 agosto, lo spettacolo pirotecnico ‘Incendio del Castello’ previsto nel Cartellone dell’estate termolese per il 15 agosto, sarà rimandato al giorno sabato 18 agosto alle ore 24.00”. Non è la prima volta che il suggestivo spettacolo subisce una variazione tempistica. E la decisione è stata imposta da condizioni meteo veramente al limite.

Tantissime le telefonate arrivate sugli apparecchi della centrale operativa della Capitaneria di Porto di Termoli, dove  sono tate coordinate una serie di operazioni di salvataggio tra Termoli, Campomarino, Petacciato e le isole Tremiti. Nell’arcipelago Diomedeo, frequentatissimo in questo periodo dell’anno da turisti provenienti da tutta Italia e anche dall’estero (le Tremiti sono una meta molto gettonata fra gli amanti del mare, delle immersioni e della natura) gli uomini della Guardia Costiera di Termoli in distaccamento sulle isole hanno tratto in salvo decine di persone le cui imbarcazioni hanno subito gli effetti disastrosi dl temporale. Avarie, black out, timoni ingovernabili per le raffiche di vento e il mare grosso: sono stati messi al sicuro, mentre attorno imperversava una vera tempesta elettrica con migliaia di fulmini, decine di turisti.

Fra gli altri un intervento si è rivelato particolarmente difficile: il trasbordo sull’isola di San Nicola dei passeggeri di un traghetto in escursione fra le grotte dell’arcipelago, che si è ritrovato a fare i conti con la burrasca e la paura di non riuscire ad attraccare. La Capitaneria, con i gommoni in dotazione, ha accompagnato i vacanzieri, fra i quali alcuni bambini spaventati e in lacrime, fino al molo e a un riparo dalla pioggia.

Situazione di pericolo anche a Termoli, dove in supporto alla Guardia Costiera sono intervenuti i Vigili del Fuoco con gommone e moto d’acqua per effettuare i necessari e urgenti soccorsi in mare. Molte le barche che non riuscivano a rientrare in porto. Grazie alla moto d’acqua e sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Termoli il 115 ha soccorso una imbarcazione a vela e altre due,  garantendo loro l’approdo sicuro nel porticciolo di Marina San Pietro.

Sconsigliato vivamente avventurarsi in mare anche domani, giornata clou dell’estate. Sarà un Ferragosto all’insegna del brutto tempo, contrassegnato da temporali e burrasche. 

 

La pioggia abbondante del pomeriggio ha anche reso difficile la viabilità, molto sostenuta visto il periodo, sulle principali arterie molisane. Scene da panico sulla Bifernina, con auto a passo d’uomo sotto il temporale scrosciante. per fortuna incidenti limitati e nessun ferito, almeno dal bilancio iniziale.

Diversi gli allagamenti ai quali stanno facendo fronte i Vigili del fuoco di Termoli con le idrovore. Campomarino e Portocannone i centri più colpiti, complice la posizione geografica e sistemi di deflusso in alcuni tratti obsoleti. A Portocannone inoltre allagata tutta la zona artigianale, via Garibaldi (zona Corso) e alcune abitazioni. Inoltre il 115 è intervenuto per spegnere un incendio di una lavatrice in una abitazione causato da un fulmine in zona Padre Pio.

Sia i Vigili del Fuoco di Termoli che di Santa Croce di Magliano sono dovuti intervenire per  diversi allagamenti in scantinati a Portocannone, per un albero caduto sulla sede stradale SP 131 a San Martino in Pensilis e per un fulmine che ha danneggiato il tetto di un’abitazione a Montenero di Bisaccia. Anche a San Giacomo un intervento per un allagamento.

Anche per il personale del presidio acquatico la giornata si è presentata impegnativa per diversi soccorsi a natanti in difficoltà per il forte vento.

Problemi anche per la caduta di rami pericolanti sulle strade, sia in Basso Molise che nella zona di Campobasso e dintorni.