Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Piste per bici elettriche e percorsi benessere, il progetto del Bando periferie affidato al ‘padre’ dei Misteri

Entro il 15 settembre il Comune dovrà inviare a Roma il progetto esecutivo per evitare di perdere i fondi previsti dal Bando Periferie. Incarico assegnato all'architetto Liberato Teberino.

Non c’è tempo da perdere. I Comuni che rischiano di perdere i finanziamenti messi a disposizione dall’ex governo Pd per la riqualificazione delle periferie ora si attrezzano per presentare i progetti esecutivi. La deadline è al 15 settembre, data fissata dal Governo per valutare le proposte, capire quali sono valide e quindi possono essere finanziate.

E poi si potrebbe riaprire in Parlamento una partita fondamentale. La cancellazione dei fondi, prevista dal Senato che ha approvato un emendamento al Milleproroghe, ha suscitato tensioni e mal di pancia in tante amministrazioni.

Proteste veementi si sono alzate pure dal Molise che perderebbe 28 milioni di euro, 18 destinati a Campobasso e 10 a Isernia. Risorse fondamentali e che in parte ridarebbero fiato ad un territorio messo a dura prova dal terremoto del 16 agosto.

Dunque, l’amministrazione di palazzo San Giorgio ha accelerato le procedure e lo scorso 14 agosto, mentre quasi tutti gli uffici erano chiusi per ferie, la dirigente ai Lavori pubblici Giovanna Iannelli ha affidato l’incarico per uno dei progetti da realizzare: le piste ciclopedonali e i percorsi benessere. Un progetto che punta a favorire una mobilità più sostenibile.E’ stato dunque consultato l’elenco dei professionisti a disposizione del Municipio e il progetto è stato assegnato all’architetto Liberato Teberino, noto probabilmente ai più come l’attuale capo della famiglia dei Misteri, colui che ha preso in mano le redini dopo la morte del padre Cosmo.

Incarico professionale da circa 35mila euro per Teberino, affidato direttamente dal Comune (la legge consente di farlo quando la prestazione non supera i 40mila euro, ndr).

mercato coperto Campobasso

Sarà lui dunque l’autore della riqualificazione dell’area disagiata compresa tra il mercato coperto di via Monforte e contrada Selvapiana, zona che la giunta Battista ha individuato e inserito nell’operazione di riqualificazione denominata ‘La periferia come centro’. Campobasso si era piazzata al 96esimo posto nella speciale classifica dei Comuni beneficiari del Bando Periferie. Lo scorso gennaio era stata firmata pure la convenzione.

Poi l’approvazione del decreto Milleproroghe che ha cancellato i fondi, o comunque li ha resi meno certi. Ma forse si è aperto uno spiraglio: probabilmente i progetti già pronti saranno finanziati. Lo scorso 7 agosto a palazzo San Giorgio è arrivata una pec con cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha fissato al 15 settembre la data entro la quale trasmettere la progettazione esecutiva degli interventi riavviando dunque le procedure.