Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Autobus fermi, disagi e proteste: “Raggiungere l’ospedale è un’impresa”

Utenti e autisti scontenti dopo la decisione della Seac di sospendere per due giorni (15 e 16 agosto) le corse del trasporto urbano. Disagi per coloro che devono raggiungere l'ospedale di contrada Tappino.

“Ho un parente ricoverato al Cardarelli. Come faccio ad andare a trovarlo? Non c’è un autobus”. “Oggi mi tocca fare la dialisi, sono stato costretto a farmi accompagnare perchè non saprei come raggiungere l’ospedale”. Voci di malcontento che arrivano da villa Flora, lo snodo principale degli autobus di città. Sono le voci dei cittadini che stamattina – 16 agosto – hanno letto il cartello affisso dalla Seac, la società che gestisce il trasporto urbano a Campobasso da anni.

Oggi il servizio non è garantito. Un caso forse unico in Italia. In realtà, i mezzi non circolavano nemmeno ieri, che era Ferragosto ed era un giorno di festa. Perciò, la scelta dell’azienda è stata ‘compresa’ dagli utenti. Che invece si ribellano 24 ore dopo: non ci sono le corse verso contrada Tappino nè verso la zona industriale di Campobasso. “Il 16 agosto non è un giorno ‘rosso’ sul calendario, non è festivo. Perchè il pullman non circola?”, si chiede più di qualcuno. Gli anziani e chi non guida l’auto sono stati i più penalizzati.

La decisione della Seac sarebbe arrivata improvvisamente. “Non è colpa degli autisti né dei sindacati: l’azienda non ci hanno nemmeno convocati nè abbiamo saputo nulla dal Comune. Siamo stati messi di fronte al fatto compiuto: la Seac si è limitata a comunicare questa decisione con un avviso in bacheca”, la denuncia di Nicolino Libertone dell’Ugl. “Ma il servizio garantito pure nelle festività, o almeno vanno assicurato gli autobus più importanti come l’1 Nero o quello che collega il centro di Campobasso all’ospedale”.

Sono scontenti pure gli autisti: ormai sono la valvola di sfogo per i cittadini, che si lamentano di un servizio carente. E soprattutto hanno perso due giorni di lavoro e dunque soldi nella busta paga che riceveranno a fine mese per una decisione che hanno subìto.

Prime avvisaglie di un autunno caldo che fa seguito alla bocciatura del bando per il nuovo gestore da parte del Tar Molise. A settembre, quando scatterà la riduzione dei chilometri, il Comune si prepara a ‘chiudere’ il Terminal e dunque non saranno garantite più le corse che da via Vico portano nelle varie zone della città.

 

1 nero