Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Addio ad un grande della cultura campobassana: è morto Salvatore Salottolo

A 91 anni si è fermato il cuore di un artista amato e ironico, presentatore brillante e benvoluto. Salvatore Salottolo ha segnato un'epoca e la cultura campobassana ora ne piange la scomparsa.

Il mondo della cultura campobassana perde un grande personaggio: a 91 anni è morto Salvatore Salottolo. Nato il 14 febbraio del 1927, ha segnato un’epoca. Artista ironico e brillante, presentatore un po’ alla Corrado grazie alla verve con cui raccontava barzellette e aneddoti. Un personaggio amato e benvonoluto, esponente di spicco della tradizione campobassana assieme ad Antonio Socci e Benito Faraone: il suo cuore si è fermato all’ospedale Cardarelli del capoluogo.

Una notizia terribile per coloro che lo amavano e per il panorama culturale del capoluogo di regione. In tanti hanno ricordato Salottolo con un messaggio postato su Facebook. Lo ha definito “un artista vero”, per il professore Flavio Brunetti.

Un “amico di sempre” del Gruppo Folcloristico ‘Polifonica Monforte’ guidato da Rosa Socci. Salvatore Salottolo è stato una “figura intensa e preziosa della tradizione campobassana. Con egli scompare definitivamente la professionalità che distingueva la Campobasso di un tempo: la Bravura scanzonata e la simpatia caratteriale carismatica e spontanea”. Il presidente Rosa Socci ricorda “l’amico di Antonio Socci come un personaggio che ne ha accompagnato l’ infanzia e la gioventù. Ciao Salvatore, assoluto personaggio dalla brillante eleganza”.

(foto di Sebastiano Iannone)