Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

380 pezzi venduti, 8600 euro donati in beneficenza: il tappeto dei record in mostra pure a Pavia

Con i suoi colori vivaci e la cura dei merletti ha stupito migliaia di persone. Circa 3mila sono state a Trivento per ammirare il tappeto ad uncinetto più lungo del mondo, composto da 600 pezzi e realizzato dalle signore del paese e da altre 800 persone di tutto il mondo.

Un’opera imponente, ‘snodata’ lungo la scalinata di San Nicola e realizzata con fatica e passione per un nobile fine: raccogliere fondi per combattere la sma, l’atrofia muscolare spinale, ossia una malattia rara caratterizzata da degenerazione dei motoneuroni delle corna anteriori del midollo spinale.

Finora sono state vendute 380 delle 600 piastrelle del tappeto, consegnate a tutti coloro (circa 360 persone) che le hanno acquistate nel giorno dell’esposizione, lo scorso 29 luglio. Un manufatto artigianale che ha conquistato mezza Italia: non solo in Molise, ma anche da Roma, Milano e Mantova c’è chi è rimasto conquistato dai bellissimi ricami realizzati rigorosamente a mano e ha voluto riportarne a casa un pezzetto.

Finora sono stati ricavati 8600 euro, di cui 6000 euro versati con un apposito bonifico sul conto dell’associazione Famiglie Sma onlus.

Il tappeto fra qualche giorno sarà in mostra in Lombardia, vicino Pavia. “Ci stiamo preparando per andare a ad una mostra dedicata al tappeto: le circa 300 piastrelle avanzate saranno esposte in villa Mezzabarba, a Borgarello dall’8 al 10 settembre”, spiega Lucia Santorelli, colei che ha ideato un’iniziativa nata per valorizzare il territorio a cui poi è stato unito anche un progetto di solidarietà e di beneficienza contro la sma organizzato in collaborazione con la Pro Loco 8che ha presentato richiesta di riconoscimento nel Guiness word record) e la città di Trivento.

Per lei e per il gruppo di donne che hanno realizzato le varie piastrelle ad uncinetto è un periodo intenso, ma anche di grande soddisfazione. Perchè sono riuscite ad accendere i riflettori su Trivento e ad aiutare chi soffre. “Ora speriamo che il nostro tappeto ad uncinetto piaccia pure a Pavia…”