Tappeto da record a Trivento: piastrelle all’uncinetto spedite da tutto il mondo

Il tappeto a uncinetto da record di Trivento è pronto: domenica 29 luglio alle 11 l’opera, realizzata da un gruppo di signore tridentine capitanante da Lucia Santorelli, sarà visibile al pubblico lungo la Scalinata San Nicola.

“Il tappeto ad uncinetto più lungo del mondo”, questo il nome dell’iniziativa, è stato creato inizialmente da una circoscritta cerchia di donne appassionate del lavoro ai ferri per poi estendersi a mezza Italia e oltre grazie a un poderoso tam tam sui social che ha coinvolto circa 800 persone, dalla Valle D’Aosta fino alla Sicilia e persino dal Messico, dalla Croazia e dall’Albania. Ciascuno ha inviato un ‘pezzo’ di tappeto.

Composto da circa 600 piastrelle di dimensione 1 metro per 1 metro, il tappeto sarà messo in vendita (singoli pezzi) per ricavare fondi da destinare all’associazione Famiglie Sma che lotta contro l’atrofia muscolare spinale, una terribile malattia genetica che colpisce bambini in età pediatrica.

La Pro Loco Terventum e la Città di Trivento hanno inteso dedicare una giornata all’esposizione del tappeto, che partirà dalla monumentale scalinata di San Nicola e arriverà in Piazza Cattedrale, snodandosi tra i più suggestivi vicoli del centro storico di Trivento.

“Con l’occasione – spiegano gli organizzatori – si è deciso di coinvolgere tutte le realtà produttive locali, nonché di rendere accessibili per tutta la giornata i siti di interesse storico-culturale (Cripta di San Casto, Museo Diocesano di Arte Sacra, Cattedrale, Museo Civico di Casa Florio), per dare la possibilità ai numerosi visitatori attesi di conoscere il nostro territorio, sia dal punto di vista storico culturale, sia dal punto di vista enogastronomico e agroalimentare. Inoltre, data l’originalità e le considerevoli dimensioni dell’opera, recentemente è stata fatta richiesta da parte della Pro Loco per l’ottenimento del Guinness World Record, come ulteriore elemento di potenziale ricaduta sul territorio”.