Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Sport e musica per ricordare Maurizio. “Quella strada è ancora pericolosa, si continua a correre”

La strada che si è portato via Maurizio Lombardi continua ad essere pericolosa. Non solo perchè lì, in quel tratto di Rio Vivo, si continua a correre e sfrecciare in sella alle moto o al volante delle auto, ma anche perchè mancano gli autovelox già annunciati e tanto attesi dai cittadini e dai residenti, ma anche dai tanti villeggianti che nel periodo estivo affollano e moltiplicano il numero di presenza in quel quartiere così vicino al mare. Perchè lì ci sono famiglie, giovani, bambini, anziani, persone che si muovono a piedi e che anche durante la passeggiata sul marciapiede sotto casa hanno paura. “Qui se corri con la macchina e perdi il controllo, rischi di travolgere le persone”.

Maurizio Lombardi su quella strada ci è morto due anni fa ormai, il 3 agosto del 2016. Uno dei giorni di festa per antonomasia a Termoli, città che proprio in quella data festeggia il santo patrono con la processione a mare. Le barche e San Basso erano rientrate quando lui, ventottenne termolese, si è scontrato con il suo scooter contro un palo mentre viaggiava in direzione Termoli ed ha perso la vita poco dopo al pronto soccorso del San Timoteo. La notizia si è diffusa poco dopo, quando ancora i ragazzi erano al porto a festeggiare. Il clima di festa si è trasformato e la tristezza è calata sul viso di una città che conosceva quel ragazzo, commesso di una ottica cittadina.

A due anni dalla sua scomparsa i suoi amici di sempre continuano a ricordarlo con le passioni che più amava: il calcio e la musica. Per questo anche quest’anno hanno lavorato per organizzare due appuntamenti diversi e per essere d’aiuto anche alla popolazione, perchè il ricavato delle manifestazioni sarà devoluto in beneficenza all’associazione italiana famigliari e vittime della strada onlus per combattere insieme a loro La strage silenziosa’, quella delle vittime delle strade italiane che ogni anno porta via 4mila persone e offrire assistenza legale e psicologica ai famigliari delle vittime e ai superstiti per mezzo sia di strutture convenzionate che sensibilizzando quelle pubbliche; organizzare nelle scuole iniziative di informazione ed avvicinamento al tema della sicurezza sulle strade e della  giustizia per le vittime e i superstiti; continuare la pressione sulle istituzioni politiche per l’applicazione delle norme esistenti e l’approvazione di  nuove  sia al  livello  di  prevenzione, repressione, andamento che di accelerazione dei processi penali e civile.

Dal primo all’11 agosto si giocherà il decimo Torneo delle Parrocchie, la gara calcistica che vedrà sfidarsi sul campo a sette di San Pietro otto squadre in rappresentanza della varie parrocchie termolesi – Carmelo C, San Francesco, San Timoteo, San Pietro e PaoloCarmelo B,  Sacro Cuore, San Pietro street Sacro Cuore Stomauro – si giocherà il 1°, il 2, il 5, il 7 e il 9 agosto dalle 21 e la finale si disputerà alle 22 dell’11 agosto. Durante tutto il torneo a bordo campo ci sarà la possibilità di rinfrescarsi gustando birra, l’intero ricavato sarà devoluto all’Aifvs.

Il sei agosto alla Bahia Azzurra Beach Club a Rio Vivo ci sarà il ‘’Lomby Music Day’’ seconda edizione, dalle 19 in poi con la partecipazione di vari artisti, tutti amici, che si alterneranno dietro la console per vivere una festa che rispecchia tutta la voglia di ballare divertirsi che ha sempre caratterizzato Maurizio.  L’intero ricavato del bar sarà devoluto in beneficenza all’associazione.

Il tre agosto per quanti vorranno partecipare sarà celebrata la messa nella chiesa di San Pietro e Paolo alle 17:30.