Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Famiglia salvata in mare da Guardia Costiera. Padre rischia di annegare per aiutare la figlia foto

Tre persone salvate dalla Capitaneria di Porto nel pomeriggio, con un difficile intervento tramite moscone e pedalò: padre, madre e figlio 30enne sono stati tratti in salvo sul litorale nord. In mattinata un uomo ha rischiato di annegare per salvare la figlia che non riusciva a tornare a riva.

Mare agitato e vento: domenica di soccorsi in mare quella di oggi, 8 luglio, a Termoli. Tutti interventi andati a buon fine, fortunatamente, grazie al protocollo Mare Sicuro portato avanti dalla Capitaneria di Porto coordinata dal neo Comandante Massaro.

 

Nel pomeriggio sulla spiaggia libera davanti l’area di servizio Esso tre persone sono state salvate dopo la
chiamata telefonica sul numero 1530 che segnalava la richiesta disoccorso per tre bagnanti in difficoltà, tra i quali c’era un papà (60 anni) la figlia (11 anni) e un terzo ragazzo (30 anni) che aveva tentato di soccorrere i due genitori che erano stati portati al largo da un materassino a causa delle cattive condizioni meteomarine.

 

La sala operativa della Capitaneria di porto ha attivato il dispositivo di sicurezza impiegando sia uomini a terra che in mare.
E’ stata disposta l’uscita della motovedetta e sono stati impiegati tre uomini della pattuglia via terra che arrivati sul tratto di mare indicato, con un pedalò e un moscone a remi hanno salvato i tre, issati in sicurezza a bordo del moscone e portati a riva dove il  personale del 118 li ha sottoposti alle visite e ha trasferito uno dei due
adulti in ospedale per le cure del caso.

In mattinata un uomo ha rischiato la vita, poco prima delle 13 per salvare la figlia in pericolo in acqua. Secondo la ricostruzione fatta dai bagnanti presenti sulla spiaggia libera del lungomare nord tra il Lido Blutuff e il Sirena Beach, la ragazza, B.M. di 28 anni residente a Foggia, stava facendo il bagno vicino agli scogli quando ha iniziato ad avere difficoltà nel rientrare a riva per le onde e il mare agitato, tanto che nei lidi questa mattina è comparsa la bandiera rossa ad indicare il pericolo. Il padre, vedendola dalla battigia, è immediatamente intervenuto ma sempre a causa delle onde non è riuscito a uscire dall’acqua. Prontamente i bagnanti che hanno assistito alla scena hanno chiamato i bagnini dei lidi vicini, i carabinieri e anche l’ambulanza. Alcuni di loro non ci hanno pensato due volte, sono entrate in acqua e hanno riportato a riva l’uomo.

Grazie all’intervento di un infermiere presente sulla spiaggia, all’uomo è stato fatto il massaggio cardiaco e la respirazione mentre sul posto sono arrivati i carabinieri e i sanitari del 118 che lo hanno trasferito al pronto soccorso del San Timoteo di Termoli.

Mareagitato

“In questo tratto di spiaggia manca un bagnino – hanno commentato alcuni bagnanti di Campobasso presenti – noi stiamo qui per una giornata di relax, per questo è necessario che ci siano tutte le sicurezze”.