Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Piano per rilanciare il parco, cercasi gestore per riaprire il chiosco

Diffuso un avviso pubblico per riattivare il bar del polmone verde della città

Più informazioni su

Rilanciare il parco comunale e riportare la gente a viverlo a pieno. Non c’è solo il progetto di rifacimento delle piscine all’aperto, per il quale il Comune ha ottenuto un finanziamento regionale. Adesso un avviso pubblico per chi è interessato a riaprire il chiosco all’interno della struttura intitolata a Girolamo La Penna, che fa seguito all’affidamento della gestione del verde pubblico, dopo tante e giustificate lamentele, per un intervento tampone.

 

Chiosco parco Termoli

Due determine delle ultime settimane, quelle pubblicate dal Comune, che mirano a rivitalizzare il il parco. Un pezzo di Termoli, giustamente definito polmone verde della città, che appare troppo spesso una risorsa utilizzata poco e male. Anche per questo l’Amministrazione Sbrocca corre ai ripari.

 

A cominciare dal verde, per il quale il contratto stipulato in passato fra Comune e ditta Dr Multiservice, che ha in mano il verde pubblico della città, aveva inspiegabilmente escluso sfalcio e cura del verde del parco. Per questo il Comune ha dovuto fare finora di necessità virtù, con interventi saltuari e chiaramente insufficienti.

 

La stessa delibera lo riconosce. << Numerose segnalazioni sono giunte sul cattivo stato di manutenzione dell’ampia area verde del parco comunale. Risulta necessario un intervento di manutenzione urgente di sfalcio dell’erba, pulizia degli argini del torrente Rio vivo nel tratto che attraversa il parco, potatura degli alberi pericolanti e recupero dei fusti caduti, sagomatura di siepi>>.

 

Da qui la ricerca di una ditta apposita. Dopo averne individuate e invitate sei, il servizio è stato aggiudicato per 9900 euro per un intervento urgente, eseguito lo scorso mese di giugno, alla società Ema Garden di Nicola Marinucci, ditta di Campomarino.

 

L’altra novità è più recente e riguarda l’avviso pubblico che dal 3 luglio è stato diffuso dal Comune alla ricerca di un gestore per riattivare il chiosco, quella sorta di cilindro di cemento da 20 metri quadrati che si trova non lontano dall’ingresso del Teatro Verde. In effetti una delle mancanze maggiori del parco ripulito degli ultimi tempi è proprio un punto ristoro. Per i tanti che si recano al parco “La Penna” oggi, dopo una passeggiata, un giro col cane, un’oretta ai giochi coi propri figli o una corsetta, non c’è nemmeno la possibilità di bere una bibita o prendere un caffè.

 

La riapertura del bar potrebbe essere il primo passo per riportare un po’ di gente al parco, per trascorrere qualche momento di tranquillità in mezzo al verde o per stare semplicemente un po’ lontano dallo stress cittadino. Un passo ancor più importante potrebbe essere la rimessa a nuovo delle piscine all’aperto. Si attende la realizzazione del progetto definito di un’opera da 937mila euro, dei quali 600mila euro sono stati finanziati dalla Regione Molise.

Più informazioni su