Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Parlamentari molisani al lavoro: record di presenze per Federico. La più assente è la Tartaglione

Chi sono i deputati e i senatori molisani più assenteisti di questo inizio legislatura? Nella classifica stilata da Open Polis il più presente è Antonio Federico con il 100% delle presenze. Annaelsa Tartaglione con il suo 10% è l'onorevole più assente.

Dopo la vicenda del deputato del Movimento cinque stelle Andrea Mura, che in questi primi mesi di legislatura ha preferito “andare in barca a vela” piuttosto che in Parlamento raggiungendo così un tasso di assenteismo pari al 96,36 per cento, ci siamo chiesti come sono messi in fatto di presenze e assenze i parlamentari molisani. Gli onorevoli molisani hanno un tasso di assenteismo pari al 2,52%. Percentuale bassa che denota come, sino ad ora, i parlamentari regionali siano stati presenti in Parlamento.  

Il più presente in assoluto è Antonio Federico: nessuna assenza all’attivo sino a questo momento. La più assenteista, invece, risulta essere la coordinatrice regionale di Forza Italia Annaelsa Tartaglione che, con le sue 22 assenze (10%) su 220 votazioni,  raggiunge il 90% di presenze. Tra i senatori, invece, è Luigi Di Marzio il più presente. L’ex  direttore sanitario dell’ospedale Cardarelli di Campobasso si è assentato una sola volta su 201 votazioni.

Secondo i regolamenti di Camera e Senato, è dovere dei deputati e dei senatori partecipare ai lavori delle due camere, sia alle sedute dell’Assemblea che ai lavori delle Commissioni. La presenza dei parlamentari si conta non sulle sedute dell’aula ma sulle singole votazioni elettroniche, quindi se durante una seduta vengono fatte più votazioni, ciascuna votazione è contata singolarmente.

Mentre in aula le votazioni sono elettroniche, e facilmente tracciabili per monitorare la presenza e la responsabilità delle singole decisioni, in Commissione non esiste lo stesso meccanismo ed è dunque difficile analizzare i dati. Ciascun parlamentare può essere assente, presente o assente perché in missione, una sorta di assenza “giustificata” da un compito istituzionale che lo porta altrove.

A monitorare i lavori parlamentari, tenendo conto delle presenze e delle assenze dei deputati e dei senatori, è Open Polis. L’Osservatorio civico della politica italiana, così come per i parlamentari delle altre regioni, ha monitorato anche la pattuglia molisana presente a Roma.

Il Molise conta sei rappresentanti tra deputati e senatori, di cui tre donne. Quattro alla Camera dei Deputati e due a Palazzo Madama. Il più presente in assoluto, come detto, è Antonio Federico del Movimento 5 stelle, stakanovista dell’aula  con 220 presenze su altrettante votazioni. La meno presente è Annaelsa Tartaglione. La giovane coordinatrice regionale di Forza Italia, è stata lontana dai lavori della Camera per 22 volte (10%)  ma che comunque le consentono di raggiungere un 90% di partecipazione al voto.

Le altre due deputate si attestano entrambe al di sopra del tre per cento di assenze. Giuseppina Occhionero, Leu, conta solo 3 assenze (1,36%) su 220 votazioni. Dato che le permette di raggiungere il 98,84% di presenza. Rosa Alba Testamento del Movimento 5 Stelle conta, invece, cinque assenze pari al 2,27%. Dato che le consente di raggiungere il 97,73% di presenze.

A Palazzo Madama il Molise è rappresentato da soli due senatori: Fabrizio Ortis e Luigi Di Marzio. Quest’ultimo risulta essere il più presente tra i banchi del senato: in 201 votazioni ne ha saltata solo una (0,50%) raggiungendo così il 99,50% di presenza. Due invece le assenze di Ortis (1%).